Dom 19 Settembre 2021 — 07:40

Juventus storna in Borsa: inglesi, Inter e Milan lasciano Super League



Il titolo della società bianconera, balzato lunedì scorso in Borsa del 18%, aveva scontato ieri prese di beneficio (-4,2%) mentre oggi inevitabilmente crolla

Juventus aumento

Juventus sotto pressione in Borsa dopo la brusca frenata del progetto Super League annunciato solo 48 ore fa. Dopo le forti pressioni politiche, le squadre inglesi sono state le prime a fare un passo indietro nella notte, mentre Inter e Milan hanno preso a loro volta le distanze.

Lo stesso Andrea Agnelli, presidente della Juventus e vicepresidente della Super League, ha ammesso che il progetto di Super Lega “non è più attuale”.

Il titolo della Juventus, balzato lunedì scorso in Borsa del 18%, aveva scontato ieri prese di beneficio (-4,2%) mentre oggi inevitabilmente crolla, riportandosi in sostanza sui livelli antecedenti all’annuncio.

In una nota il club bianconero ha precisato che “Juventus, pur rimanendo convinta della fondatezza dei presupposti sportivi, commerciali e legali del progetto, ritiene che esso presenti allo stato attuale ridotte possibilità di essere portato a compimento nella forma in cui è stato inizialmente concepito”.

La società “rimane impegnata nella ricerca di costruzione di valore a lungo termine per la società e per l’intero movimento calcistico”, aggiungendo che comunque “le necessarie procedure previste dall’accordo tra i club” della Super League «non» erano «state completate”.

Nei piani la Super League, nuova competizione di calcio europea tra 20 club, comprendeva 15 club fondatori (12 per il momento) e 5 qualificati annualmente. Erano previsti due gironi composti da 10 squadre ciascuno.

In Borsa alle ore 15,13 le azioni Juventus segnano -13,35% a 0,756 euro.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura