Mer 08 Dicembre 2021 — 14:04

Juventus, aumento di capitale 2021 ai nastri di partenza



Si parte il 29 novembre, l’operazione da 400 milioni segue un rafforzamento da 300 milioni avvenuto nel 2019

Juventus aumento

Via libera dal cda della Juventus alle condizioni definitive dell’aumento di capitale da 400 milioni di euro. Si parte il 29 novembre.

I nuovi titoli saranno offerti in opzione agli attuali azionisti nel rapporto di nove azioni ogni 10 possedute al prezzo di sottoscrizione di 0,334 euro per azione.

Il prezzo di sottoscrizione delle nuove azioni oggetto dell’offerta in opzione incorpora così uno sconto del 35,32% circa rispetto al prezzo teorico ex diritto (Terp) sulla base del prezzo di chiusura di Borsa di ieri.

Juventus in relazione al calendario dell’aumento di capitale 2021 (che segue un rafforzamento da 300 milioni avvenuto nel 2019) fa sapere che i diritti saranno esercitabili dal 29 novembre al 16 dicembre e negoziabili dal 29 novembre al 10 dicembre. Si attende ora il via libera Consob.

Il socio Exor si è impegnato a sottoscrivere l’aumento pro quota (circa il 63,8%), per un controvalore pari a circa 255 milioni e già lo scorso 27 agosto ha effettuato a favore della società un versamento in conto futuro aumento di capitale per un ammontare pari a 75 milioni.

Infine, al termine della riunione del cda è stato sottoscritto il contratto di garanzia sull’aumento di capitale. Schierati Goldman Sachs International, Jp Morgan, Mediobanca e Unicredit che agiranno in qualità di joint global coordinators e joint bookrunners, e si sono impegnati a sottoscrivere, disgiuntamente tra loro e senza vincolo di solidarietà, secondo i termini e le condizioni previsti dal contratto di garanzia, le nuove azioni eventualmente rimaste inoptate al termine dell’asta dei diritti inoptati, che si terrà successivamente al periodo di opzione, per un ammontare massimo pari a circa 144,9 milioni.

In Borsa le azioni Juventus finiscono
sotto pressione: alle ore 9,28 il titolo segna -9,04% a 0,619 euro.

intesa cattolica 08-12-2021 — 10:20

Intesa Sanpaolo, ok al contratto integrativo

Accordo con i sindacati sull’armonizzazione per i dipendenti ex Ubi

continua la lettura