Mar 04 Agosto 2020 — 22:26

Intesa-Ubi, l’ops parte in sordina



Nel primo giorno dell’offerta, apportate azioni pari allo 0,171% del capitale. Riunione della Fondazione Cr Cuneo, che prende tempo

intesa cattolica

L’ops di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca parte in sordina: nel primo giorno dell’offerta, sono state apportate 1.961.815 azioni di Ubi, pari allo 0,171% del capitale sociale dell’istituto.

Ops Intesa-Ubi, nel primo giorno aderisce lo 0,171%

L’esito della prima giornata dell’offerta pubblica di scambio, che emerge dalle comunicazioni giornaliere di Borsa Italiana, non sorprende, visto che la partita è soltanto all’inizio. Non può quindi essere considerato un indice dell’apprezzamento o meno da parte dei soci, che scopriranno le carte solo più avanti.

L’ops proseguirà, salvo proroghe, fino al 28 luglio. E si attendono le mosse decisive di soci storici come la Fondazione Banca del Monte di Lombardia (4,96% di Ubi), dopo che il presidente Aldo Poli si è detto disponibile a “valutare e studiare” i termini dell’offerta, pur auspicando un ritocco del prezzo.

Poli ha parlato in un’intervista rilasciata prima di conoscere l’aggiornamento al piano stand alone del cda di Ubi Banca, elemento che nelle ultime ore ha fatto salire la tensione con Intesa (con un florilegio di precisazioni da una parte dell’altra), e che è è stato invece preso in considerazione dalla Fondazione Cr Cuneo (5,9%), riunitasi oggi con l’advisor Société Générale.

Una riunione per la Fondazione Cr Cuneo

Il cda e il Consiglio Generale della Fondazione Crc si sono riuniti per esaminare la documentazione pubblicata da Intesa Sanpaolo e da Ubi, alla presenza dell’advisor finanziario SocGen e dello Studio legale Pavesio e Associati. Le riunioni, spiega l’ente, hanno avuto l’obiettivo di supportare gli organi della fondazione nell’esame delle condizioni economiche e dei termini dell’offerta, anche alla luce del piano industriale aggiornato di Ubi, “che evidenzia nuove prospettive e scenari meritevoli di approfondimento”.

Il Consiglio Generale e il Consiglio di amministrazione saranno nuovamente convocati “nei prossimi giorni in vista della decisione sull’ops”.

La Borsa “vede” un rilancio

Intanto il mercato continua scontare l’ipotesi di un rilancio dell’offerta. Oggi in Borsa le azioni Ubi Banca hanno chiuso infatti le contrattazioni con un premio del 5,1% rispetto a quanto messo sul tavolo dall’istituto guidato da Carlo Messina.

L’offerta è basata su un concambio di 1,7, cioè di 17 azioni Intesa per 10 Ubi: il titolo Intesa Sanpaolo ha chiuso le contrattazioni a 1,7922 euro (+2,6%) e quindi, sulla base di tale prezzo, il valore implicito riconosciuto dall’offerta a Ubi sarebbe di 3,04674 euro. Ubi Banca, salita del 4,2% oggi, ha chiuso invece a 3,203 euro.

borsa italiana oggi 04-08-2020 — 08:23

Borsa italiana oggi: Intesa Sanpaolo, Fca, Exor

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura