Mer 17 Luglio 2019 — 15:52

Intesa Sanpaolo torna tra i soci di Camfin



La finanziaria milanese, secondo maggior azionista della Pirelli, ha ufficializzato il rientro della banca nella sua compagine azionaria tramite un aumento di capitale riservato da 40 milioni di euro

intesa-sanpaolo

Intesa Sanpaolo torna nella compagine azionaria di Camfin a pochi mesi dalla sua uscita.

La banca lombardo-piemontese era già uscita dal capitale tramite il conferimento della propria partecipazione al veicolo Manzoni controllato da NB Renaissance Partners Holding, società a sua volta partecipata da Neuberger Berman e Intesa Sanpaolo. Le azioni erano quindi state cedute a ottobre ma pochi mesi dopo sono emerse le prime indiscrezioni sulla volontà della banca di rientrare nel capitale della società titolare di poco più dell’11% della Pirelli e quindi secondo maggior azionista alle spalle dei cinesi di ChemChina.

Oggi è arrivata l’ufficializzazione sull’accordo raggiunto con Camfin, la finanziaria controllata da Marco Tronchetti Provera con il 18,8% del capitale e il 69,5% dei diritti di voto.

In particolare, è previsto che Intesa Sanpaolo sottoscriva un aumento di capitale riservato per un ammontare di 40 milioni di euro diventando titolare di azioni di categoria “A” rappresentative di una partecipazione del 10,7% del capitale sociale con diritto di voto e del 7,5% del capitale economico, al netto delle azioni proprie detenute da Camfin in portafoglio.

Intesa Sanpaolo, che ora ricostituirà il blocco bancario del 20% del capitale con la sempre presente Unicredit, avrà anche il diritto di nominare un membro del consiglio di amministrazione.

Alle 9,31 il titolo Intesa Sanpaolo perde l’1,76% pagando l’intonazione negativa del mercato e dell’intero comparto bancario.

carige news piano 17-07-2019 — 10:09

Carige, arriva nuovo piano: utile nel 2022, banca più leggera

Prevista una forte riduzione dei crediti deteriorati, al punto che l’Npe ratio lordo crollerebbe sotto il 5%

continua la lettura