Dom 27 Settembre 2020 — 19:27

Intesa Sanpaolo lancia bond senior (in sterline), Unicredit un subordinato



Le due big bancarie avviano la raccolta nel 2020 con emissioni obbligazionarie completamente differenti

Intesa unicredit

Intesa Sanpaolo e Unicredit hanno lanciato oggi i loro primi bond del 2020, portandosi avanti nella raccolta con due emissioni completamente differenti. Intesa ha lanciato un bond senior a 10 anni in sterline da 350 milioni, mentre Unicredit ha piazzato un subordinato Tier 2 a 12 anni per 1,25 miliardi di euro.

Intesa e Unicredit tornano sull’obbligazionario

Entrambe le banche tornano comunque sul mercato obbligazionario in un momento di relativa calma per i rendimenti italiani.

Guardando a Intesa Sanpaolo, il bond da 350 milioni di sterline, stando al servizio Ifr di Refinitiv, ha visto ordini per oltre 900 milioni.

Il rendimento è stato fissato a 180 punti base sul Gilt (titolo di Stato britannico) con scadenza dicembre 2030 rispetto alle prime indicazioni in area 190 punti.

Subordinato Tier 2

Il T2 di Unicredit, con scadenza 2032 e callable dopo i primi sette anni, avrebbe ricevuto ordini per oltre 3 miliardi.

Il rendimento del nuovo bond subordinato di Unicredit si colloca a 280 punti base sopra il tasso midswap da una iniziale indicazione di 310. Rating atteso: Baa3 da Moody’s e BB+ da S&P. Il collocamento è stato curato da un pool composto da Barclays, BBVA, Crédit Agricole CIB, Mediobanca, Morgan Stanley e la stessa Unicredit.

In Borsa alle ore 14,48 le azioni Intesa Sanpaolo scambiano poco mosse con un -0,04% a 2,344 euro, mentre le Unicredit salgono dello 0,53% a 13,23 euro.

banco bpm credit agricole 25-09-2020 — 11:43

Banco Bpm, spunta la pista Crédit Agricole

Il titolo prosegue la sua corsa nonostante le smentite dei francesi. L’istituto resta comunque il possibile obiettivo di una prossima operazione di fusione bancaria

continua la lettura