Dom 26 Settembre 2021 — 03:07

Intesa al 3,25% di Illimity, un fondo russo per Banco Bpm



Un paio di sorprese dalle ultime rilevazioni Consob: entrambe riguardano le banche

Un paio di sorprese dalle ultime rilevazioni Consob: entrambe riguardano le banche. La prima è che Intesa Sanpaolo spunta con una quota del 3,25% nel capitale di Illimity; la seconda è la presenza di un fondo russo, Bcs, in Banco Bpm con circa il 3%.

Fra l’altro si ricorda che da domani, con lo stop comunicato dalla Consob del regime di trasparenza rafforzata, l’obbligo di comunicazione da parte degli investitori scatterà di nuovo al superamento della soglia del 3% per le imprese a capitalizzazione medio-alta, e del 5% per quelle a bassa capitalizzazione.

Tornando a Intesa, la banca guidata da Carlo Messina si attesta al 3,25% di Illimity, l’istituto fondato e guidato da Corrado Passera, peraltro già amministratore delegato di Cà de Sass.

Passera è stato fra l’altro l’artefice nell’estate 2006 della fusione tra Banca Intesa e SanPaolo Imi che ha portato alla nascita del nuovo istituto, poi guidato dal manager lombardo fino al 2011.

Quanto a Banco Bpm nell’azionariato affiora Bcs Prime Brokerage, controllata britannica del gruppo finanziario russo Bcs.

La società, che offre servizi di investment banking, dispone di una quota del 2,97%, rinveniente da un prestito titoli. Un attestato di stima nei confronti dell’istituto di Piazza Meda, fra i sicuri protagonisti delle prossime mosse di risiko bancario.

Intanto in Borsa alle ore 9,19 le azioni Intesa Sanpaolo segnano +0,04% a 2,2615 euro; Illimity +0,69% a 9,435 euro; Banco Bpm -0,34% a 2,347 euro.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura