Mar 25 Giugno 2019 — 22:33

Iccrea paga lo spread, in assemblea un aumento da 250 milioni



Il 10 gennaio i soci del nuovo polo dovranno votare anche un rafforzamento reso necessario dall’erosione dei ratio patrimoniali causata dalla vendita di titoli di Stato

Iccrea bcc Credito cooperativo

Iccrea Banca si appresta a compiere alcuni passi cruciali verso l’obiettivo del nuovo polo del credito cooperativo.

La prossima settimana, per la precisione giovedì 10 gennaio, si terrà infatti l’assemblea dei soci che dovrà deliberare sulle modifiche statutarie necessarie per procedere con l’avvio operativo del nuovo polo promosso per aggregare oltre 140 bcc italiane nel rispetto della riforma.

Iccrea, per le Bcc in arrivo aumento da 250 milioni

Non solo. All’ordine del giorno è previsto anche il varo di un aumento di capitale da 250 milioni di euro destinato, secondo il Sole 24 Ore, a coprire la minusvalenza di circa 80 milioni di euro generata dalla vendita di titoli di Stato da parte della capogruppo Iccrea Spa. La vendita, effettuata in un momento di deciso allargamento dello spread e quindi in perdita, ha eroso i ratio patrimoniali e quindi si è reso necessario rafforzare il patrimonio di vigilanza.

L’aumento, preferito rispetto all’emissioni di bond subordinati e accoppiato anche ad altre cessioni, ha già incontrato la disponibilità alla sottoscrizione di diverse bcc.

L’intreccio Ccb-Iccrea

L’assemblea sarà inoltre chiamata a nominare il nuovo consiglio di amministrazione. Per la presidenza, oggi occupata da Giulio Magagni, è stato candidato l’attuale vice presidente Giuseppe Maino. Toccherà al nuovo presidente occuparsi di alcune questioni, a partire da una nuova composizione dell’azionariato. La Bcc di Roma, che ha fatto pressione per alzare il limite al possesso azionario dal 5% al 10% del capitale, potrebbe infatti acquisire parte delle quote oggi in mano alle banche che hanno scelto di aderire al polo promosso dalla trentina Cassa Centrale Banca. E proprio con il polo trentino, ricorda il Sole 24 Ore, rimangono aperte le questione dell’intreccio azionario, che vede CCB azionista di Iccrea, e dei servizi informatici forniti alle bcc del polo romano dalla trentina Phoenix.

milano cortina 2026 olimpiadi 25-06-2019 — 12:33

Olimpiadi Milano-Cortina: in Borsa festeggiano Buzzi, Risanamento, Salini Impregilo, Astaldi

Occhi puntati sugli investimenti nelle infrastrutture, comprese strade e villaggio olimpico. Anche due banche potrebbero beneficiarne

continua la lettura