Mer 24 Aprile 2019 — 12:57

Gima TT paga in Borsa le guidance deludendi, arrivano i tagli degli analisti



La società bolognese fornisce indicazioni di debolezza per i prossimi mesi e delude così il mercato e gli analisti

gimatt

Titolo Gima TT in forte sofferenza a Piazza Affari in scia soprattutto alle guidance deludendi diffuse in occasione della pubblicazione dei conti annuali.

La società bolognese ha in particolare chiuso il 2018 con un utile netto in crescita dai 44,1 milioni del 2017 a 51,8 milioni su ricavi in miglioramento del 20,5% a 182,9 milioni di euro. L’Ebitda è salito del 18,4% a 73 milioni e l’Ebit del 17,8% a 72,1 milioni di euro.

Gima TT, il cui Cda ha deliberato di proporre all’assemblea un dividendo stabile a 0,42 euro per azione, ha quindi previsto per il 2019 ricavi per 110 milioni e un Ebitda intorno a 40 milioni sulla base del portafoglio ordini al 31 dicembre 2018 e dell’andamento degli ordinativi nel primo bimestre del 2019 e nel caso di una conferma delle condizioni operative attuali.

Del resto per il presidente Sergio Marzo, “il mercato di riferimento da alcuni mesi garantisce minore visibilità legata al rallentamento della penetrazione dei prodotti di nuova generazione da parte dei nostri clienti. La previsione del 2019 tiene conto di questo, ma non modifica la nostra fiducia e quella dell’azionista di controllo nelle prospettive di crescita della Società in un settore altamente profittevole e dalle grandi ed immutate potenzialità nel medio termine”.

Tuttavia le rassicurazioni non sembrano bastare al mercato e agli analisti. Mediobanca Securities ha tagliato la raccomandazione da neutral a underperform, il target price da 8,3 a 5,4 euro e le stime sugli utili al 2021 per tener conto di guidance “decisamente peggiori delle attese”. La debolezza delle prospettive finanziarie ha spinto anche Equita Sim a tagliare le stime al 2020 e quindi il prezzo obiettivo da 10 a 7,5 euro pur confermando la raccomandazione buy.

Alle 11,26 il titolo Gima TT segna un ribasso dell’8,24% a 5,86 euro, a fronte di un minimo intraday di 5,568 euro.

Eni news 24-04-2019 — 10:53

Eni, primo trimestre previsto in crescita

Il gruppo dovrebbe chiudere i primi tre mesi dell’anno con un utile operativo adjusted di 2,53 miliardi dai 2,38 miliardi del primo trimestre 2018, con il contributo decisivo come sempre dell’esplorazione & produzione

continua la lettura