Ven 27 Maggio 2022 — 14:56

Generali, la mossa di Caltagirone: dimissioni dal cda



Dure accuse al board della compagnia mentre si avvicina la resa dei conti sul rinnovo dei vertici

Generali-Caltagirone

Generali debole in Borsa dopo le dimissioni dal cda del vice presidente Francesco Gaetano Caltagirone.

La mossa, comunicata nella tarda serata di ieri s’inserisce nella battaglia per il rinnovo dei vertici all’assemblea di aprile; il patto che riunisce Caltagirone, Leonardo Del Vecchio e Fondazione Crt ha superato il 16% della compagnia sfidando il primo socio Mediobanca (al 17,22% grazie a un prestito titoli).

In una lettera l’imprenditore romano ha spiegato la propria decisione richiamando un quadro nel quale la sua persona sarebbe “palesemente osteggiata, impedita dal dare il proprio contributo critico e ad assicurare un controllo adeguato”. Il presidente Gabriele Galateri di Genola ha espresso “rammarico” pur evidenziando che le motivazioni addotte non possono che essere categoricamente respinte”.

Dure le accuse al board di Generali con cui Caltagirone motiva le dimissioni. Il consigliere uscente e azionista (all’8,04% del capitale dopo i forti acquisti degli ultimi mesi) si dice infatti osteggiato con riferimento “alle modalità di lavoro del Consiglio di Amministrazione e in particolare: alla presentazione e approvazione del piano strategico; alla procedura per la una lista da parte del Consiglio; alle modalità di applicazione delle norme sulle informazioni privilegiate; ai rapporti con i media”.

In Borsa alle ore 9,01 le azioni Generali segnano -1,04% a 18,53 euro con il Ftse Nib a -0,8%.

autogrill aumento di capitale 27-05-2022 — 09:37

Fusione Autogrill Dufry, le banche accelerano sull’operazione

Nuovi rumors, l’obiettivo è creare il leader europeo del settore. Il titolo avanza a Piazza Affari

continua la lettura