Gio 19 Settembre 2019 — 07:10

Generali, di nuovo in bilico la conferma di Galateri



La decisione di Vivendi di candidare il presidente della compagnia per il Cda di Tim avrebbe fatto riaprire i giochi per la presidenza del Leone di Trieste

Generali- Galateri

Gabriele Galateri di Genola sembrava fino a pochi giorni fa destinato a rimanere alla presidenza delle Generali, almeno per un altro anno, ma negli ultimi giorni un evento non legato alla compagnia avrebbe fatto cambiare le carte in tavola.

Secondo quanto ricostruito dal Sole 24 Ore, i soci italiani, con Francesco Gaetano Caltagirone e Leonardo Del Vecchio in testa, avrebbero infatti ripreso in mano il dossier sulla governance della compagnia.

Dopo la decisione del Cda di proporre all’assemblea una modifica allo statuto per elevare il limite d’età da 70 a 75 anni sembrava ormai certa la conferma di Galateri alla presidenza. Tuttavia dopo due giorni dalla riunione del consiglio, Vivendi ha chiesto la revoca del cda Tim presentando il nome di Galateri in una lista di cinque candidati e ha così generato alcuni malumori tra i soci di riferimento delle Generali.

Intanto prosegue lo shopping di azioni da parte di Del Vecchio, che ieri è salito al 4,17% rafforzando le sue intenzioni di arrivare al 5%, la stessa quota messa nel mirino da un Caltagirone arrivato a sua volta al 4,78%.

A Piazza Affari il titolo Generali paga l’intonazione negativa del mercato e alle 9,31 perde lo 0,37% a 14,755 euro.

Del Vecchio mediobanca generali 18-09-2019 — 10:59

Mediobanca: Del Vecchio si prende quota del 7%, obiettivo Generali?

Piazzetta Cuccia torna sotto i riflettori assieme alla catena che la lega al gruppo assicurativo di Trieste

continua la lettura