Mer 27 Ottobre 2021 — 17:36

Generali, consensus primo trimestre 2021 vede utile in crescita e premi stabili



Intanto il socio Caltagirone torna all’attacco sulla governance. Risultati e conference domani mattina

del vecchio caltagirone generali

Assicurazioni Generali ben intonate in Borsa nel giorno del cda sui conti del primo trimestre 2021: il consensus degli analisti prevede risultati in crescita rispetto alli stesso periodo del 2020, duramente impattato dal Covid.

Generali, consensus primo trimestre 2021

Generali diffonderà i numeri della trimestrale domani in preapertura. Una conference è successivamente in programma alle ore 12.

Il consensus degli analisti raccolto dalle stesse Generali prevede nel primo trimestre un utile netto (anche adjusted) di 705 milioni, che si confronta con un utile di 113 milioni del pari periodo 2021 (dopo svalutazioni per 655 milioni sugli investimenti, in scia alle turbolenze dei mercati). Nello stesso trimestre del 2019 fu invece registrato un utile di 744 milioni.

Il risultato operativo di Generali è visto dal consensus a 1,48 miliardi (1,448 miliardi un anno fa), i premi lordi complessivi a 19,25 miliardi, in linea con il primo quarto del 2020.

Combined ratio atteso a 89,5% e Solvency ratio a 231%.

Generali, Caltagirone torna in pressing

Intanto secondo rumors di stampa, il socio Francesco Gaetano Caltagirone (5,6%) sarebbe tornato in pressing sul tema della governance che lo contrappone a Mediobanca (12,9%).

Caltagirone, secondo socio del Leone di Trieste e suo vicepresidente vicario, lo scorso 29 aprile aveva deciso polemicamente di non presentare le proprie azioni in assemblea, criticando poi in Consiglio gli attuali assetti guidati dal ceo Philippe Donnet e targati Piazzetta Cuccia.

Qualche giorno fa, scrive oggi Repubblica, Caltagirone ha voluto di nuovo contattare i consiglieri e ha spedito loro una email, con l’obiettivo di sottolineare quello che a suo parere non va nelle Generali e chiedere una discussione approfondita. Caltagirone auspicherebbe un comitato esecutivo dove un numero ristretto di consiglieri avrebbe un potere decisionale più forte, l’introduzione della figura del direttore generale con deleghe attribuite dallo stesso cda, un rafforzamento dei poteri del presidente.

Intanto in Borsa alle ore 9,56 le azioni Generali segnano +0,34% a 17,7 euro, con il Ftse Mib appena sopra la parità.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura