Mar 07 Febbraio 2023 — 02:15

GeneralFinance sbarca in Borsa



L’offerta si svolgerà fra il 17 e il 23 giugno e il debutto su Euronext Milan, segmento Star, è previsto per il 29 giugno. Forchetta di prezzo tra 7,12 euro e 7,63 euro per azione

GeneralFinance sbarca in Borsa: la società specializzata nei finanziamenti alle Pmi è stata ammessa alla quotazione su Euronext Milan, dove punta al segmento Star. L’offerta si svolgerà fra il 17 e il 23 giugno e il debutto è previsto per il 29 giugno.

L’intervallo di valorizzazione ante aumento di capitale è compreso tra 70 e 75 milioni, corrispondente a un minimo di 7,12 euro e un massimo di 7,63 euro per azione.

GeneralFinance intende utilizzare le risorse rivenienti dall’aumento di capitale a servizio dell’offerta per supportare, con risorse addizionali rispetto a quelle previste nel piano 2022-2024, il proprio percorso di crescita e sviluppo, da attuarsi mediante la crescita dei volumi di turnover e il rafforzamento dei propri capital ratios.

Si prevede che Massimo Gianolli manterrà, per il tramite di GGH, il controllo della società a seguito dell’offerta, anche attraverso l’adozione di un meccanismo di voto maggiorato.

First4Progress si è impegnata invece ad acquistare e/o sottoscrivere azioni, per un controvalore minimo di 10 milioni e un massimo 15 milioni. F4P – ricorda una nota – è un veicolo di investimento non quotato che ha raccolto risorse finanziarie principalmente tramite l’emissione del prestito obbligazionario convertibile.

Più in dettaglio, Generalfinance ha comunicato che in data 14 giugno Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione alla quotazione delle azioni ordinarie di Generalfinance sul mercato regolamentato Euronext Milan, organizzato e gestito da Borsa Italiana, e di aver presentato, in data 15 giugno 2022, a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni su Euronext Milan e, ricorrendone i presupposti, sul Segmento Euronext Star Milan.

Da Consob è arrivato il via libera al prospetto.

D’intesa con i joint global coordinator Banca Akros e Intesa Sanpaolo IMI, l’Emittente e Crédit Agricole Italia, quest’ultima in qualità di azionista venditore, hanno individuato l’intervallo di valorizzazione delle azioni nell’ambito del collocamento privato a sevizio della quotazione riservato a investitori qualificati.

È, pertanto, previsto che l’offerta abbia a oggetto massime 2.807.792 azioni di nuova emissione rivenienti da un aumento di capitale con esclusione del diritto di opzione a servizio della quotazione; e massime 2.105.777 azioni poste in vendita da parte di Crédit Agricole Italia.

Nell’ambito dell’offerta è prevista la concessione di un’opzione di over allotment, da parte di Cai in favore dei Joint Global Coordinator, nonché di Ceresio Sim e Invest Italy Sim (Co-Lead Manager) per chiedere in prestito una quota fino a massime complessive n. 491.356 azioni, pari a complessivamente circa il 10% del numero di azioni oggetto dell’offerta ai fini di una eventuale sovrallocazione.

I collocatori potranno esercitare tale opzione in tutto o in parte entro 30 giorni dall’inizio delle negoziazioni delle azioni su Euronext Milan.

È inoltre prevista la concessione di un’opzione greenshoe, da parte di Cai in favore dei collocatori, per l’acquisto, al prezzo di offerta, di massime complessive 491.356 azioni, pari a complessivamente circa il 10% del numero di azioni oggetto dell’offerta. I collocatori potranno esercitare tale opzione in tutto o in parte entro 30 giorni dall’inizio delle negoziazioni delle azioni su Euronext Milan.

Come detto, nell’ambito dell’Offerta, Banca Akros e Intesa Sanpaolo – IMI Corporate and Investment Banking agiscono in qualità di Joint Global Coordinator e Joint Bookrunner; Ceresio SIM e Invest Italy SIM agiscono in qualità di Co-Lead Manager. Banca Akros agisce inoltre in qualità di sponsor ai fini della Quotazione. In caso di quotazione sul Segmento Euronext Star Milan, Intesa Sanpaolo – IMI agirà inoltre in qualità di specialista delle azioni.

I consulenti legali incaricati dalla Società sono Bonelli Erede, per gli aspetti di diritto italiano, e DLA Piper per gli aspetti di diritto statunitense e inglese. Linklaters agisce in qualità di consulente legale per i collocatori.

intesa sanpaolo raccomandazioni 06-02-2023 — 03:45

Intesa, raccomandazioni aggiornate dopo i conti 2022

Carrellata di nuovi giudizi e target price in scia a risultati e dividendo giudicati migliori delle attese

continua la lettura