Mer 30 Settembre 2020 — 16:48

Fusione Sia Nexi, ripartono le trattative



Obiettivo trovare un’accordo sulla valutazione della controllata di Cdp e sulle potenziali sinergie

fusione sia nexi

Sono ripartite le trattative per una fusione tra Sia e Nexi, con l’obiettivo di creare una campione nazionale dei pagamenti, una delle priorità di Cdp e dell’attuale governo.

Fusione Sia Nexi, si tratta ancora

Le parti dovranno superare lo stallo emerso negli ultimi mesi, prima della pausa estiva e prima che l’ad di Cassa Depositi e Prestiti, Fabrizio Palermo, tornasse a rilanciare il dossier in alcuni interventi pubblici, elencandolo fra le priorità assieme alla rete unica e all’operazione Autostrade.

In campo ci sono gli advisor Jp Morgan e Rothschild per Sia e Bofa Merrill Lynch, Hsbc e Mediobanca per Nexi (e i fondi suoi azionisti).

Valutazione e sinergie

Si tratta in particolare sui due nodi da sciogliere, secondo quanto ha scritto nel fine settimana il Sole 24 Ore: la valutazione di Sia, controllata appunto da Cdp e non quotata, e le potenziali sinergie derivanti dalla fusione Sia Nexi.

Il mese di settembre potrebbe rivelarsi decisivo, secondo la ricostruzione di stampa, per trovare una sintesi tra le aspirazioni di Cdp e quelle dei fondi di private equity (Advent, Bain Capital e Clessidra)

Sia e l’Ipo in Borsa

Le prossime settimane saranno quindi positive: in tal caso l’operazione potrebbe vedere la luce entro l’anno. Altrimenti Sia potrebbe rispolverare l’Ipo e lo sbarco a Piazza Affari entro la prima metà del 2021.

In Borsa alle ore 9,26 le azioni Nexi svettano sul Ftse Mib con un +3,2% a 14,66 euro.

Bper aumento di capitale 30-09-2020 — 09:59

Bper, aumento di capitale da oltre 800 milioni

Il prezzo di 90 centesimi incorpora uno sconto sul Terp del 31% circa. Schierato un ampio consorzio di garanzia

continua la lettura