Dom 12 Luglio 2020 — 13:05

Fincantieri sotto pressione in Borsa, società “estranea” a inchiesta subappalti



L’indagine legata a un giro di sfruttamento della manodopera, con 34 indagati, coinvolge anche 12 funzionari del gruppo

eni Fincantieri

Azioni Fincantieri duramente penalizzate in Borsa dall’inchiesta che ha portato oggi la Guardia di Finanza di Venezia a eseguire perquisizioni a tappeto presso diverse aziende che lavorano in subappalti del colosso della cantieristica navale.

L’inchiesta vede 34 indagati, mentre è stato eseguito un arresto. Sono coinvolte 19 imprese operanti nel settore della cantieristica navale subaffidatarie di lavori per conto di Fincantieri spa e, spiega la Gdf, 12 dirigenti e funzionari della stessa società, che tuttavia si dice estranea.

I reati contestati a vario titolo sono sfruttamento della manodopera, corruzione tra privati, dichiarazione fraudolenta ed emissione di fatture false.

Le Fiamme Gialle hanno eseguito l’ordinanza con cui il Gip presso il Tribunale di Venezia ha disposto gli arresti domiciliari di un cittadino bengalese e il sequestro preventivo di oltre 200mila euro per il reato di sfruttamento della manodopera.

Le indagini “hanno consentito di acquisire gravi indizi di un sistematico sfruttamento di numerosi lavoratori stranieri, per lo più bengalesi e albanesi, dipendenti di imprese gestite da connazionali impiegati nell’esecuzione di lavori connessi alla realizzazione delle navi da crociera presso i cantieri di Marghera di Fincantieri”.

Fincantieri, dopo la notizia dell’inchiesta, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “Con riferimento all’operazione disposta dalla Procura della Repubblica di Venezia, che vede anche personale Fincantieri oggetto di accertamenti da parte della Guardia di Finanza, la società rivendica la propria estraneità rispetto ai fatti cui le indagini si riferiscono. Fincantieri sta assicurando piena collaborazione agli inquirenti e auspica che verrà dimostrata la completa estraneità dei propri dipendenti. Laddove invece le accuse venissero confermate, la società adotterà immediati provvedimenti nei confronti di dipendenti che si fossero resi responsabili di condotte illecite, lesive dell’immagine della società. Fincantieri adotta, anche in quanto emittente quotato, gli standard più elevati di compliance operativa e normativa, e impronta costantemente la propria azione a principi etici e di massima trasparenza”.

In Borsa il titolo soffre: alle ore 16,08 Fincantieri cede il 4,63% a 0,937 euro.

ops intesa ubi 10-07-2020 — 11:53

Ops Intesa-Ubi, Fondazioni e Cattolica prendono tempo

L’offerta chiude oggi la prima settimana all’insegna della cautela. Le adesioni finora sono state fiacche, ma i grandi soci si apprestano a posizionarsi

continua la lettura