Mer 17 Luglio 2019 — 21:44

Fincantieri, pronta l’offerta con Leonardo per le corvette in Brasile



Il gruppo cantieristico presenterà la sua proposta insieme a Leonardo. La gara vale 1,6 miliardi e gli italiani hanno forti chance di vittoria

Fincantieri naval

Fincantieri è ormai pronta a presentare l’offerta per la realizzazione di quattro nuovi corvette della classe Tamandarè per la marina militare brasiliana.

Secondo quanto scrive l’edizione odierna del Sole 24 Ore, il gruppo cantieristico italiano, in consorzio con Leonardo, presenterà entro la fine della settimana la proposta per la partecipazione a una gara dal valore di 1,6 miliardi di euro.

In corsa figurano, oltre al consorzio italiano, anche il sodalizio tra i brasiliani di Embraer e i tedeschi di ThyssenKrupp, la cordata tra l’olandese Damen e la svedese Saab e il consorzio tra i francesi di Naval Group e i brasiliani di Enseada Industria Naval e Mectron.

La gara dovrebbe concludersi a marzo e gli italiani hanno ottime chance di vittoria. Fincantieri è presente in Brasile tramite la controllata Vard e i relativi cantieri di Pernambuco, da anni collabora con la Marina del Brasile e nel 2014 si è aggiudicata la gara per la progettazione delle nuove corvette classe Tamandaré.

Leonardo è invece presente da oltre 40 anni in Brasile e negli ultimi dieci ha fornito alla Marina brasiliana servizi di supporto logistico e attività a bordo delle fregate della classe Niteroi.

Il consorzio italiano è in attesa anche di ulteriori sviluppi in una gara dall’analogo valore per la realizzazione di quattro corvette per la Marina della Romania e per la riparazione e l’ammodernamento di due fregate. Per la fine del mese dovrebbe arrivare la decisione definitiva del governo di Bucarest sull’avvio della procedura d’appalto.

A Piazza Affari le azioni sia di Fincantieri che di Leonardo pagano l’intonazione negativa del mercato con un’apertura in calo rispettivamente dello 0,8% e dello 0,7%.

carige news piano 17-07-2019 — 10:09

Carige, arriva nuovo piano: utile nel 2022, banca più leggera

Prevista una forte riduzione dei crediti deteriorati, al punto che l’Npe ratio lordo crollerebbe sotto il 5%

continua la lettura