Mer 24 Aprile 2019 — 13:00

Fincantieri, Banca Imi conferma il buy e alza il target price a 1,38 euro



La banca apprezza i conti annuali pubblicati alla fine di febbraio e alza il target price anche alla luce delle previsioni positive sull’andamento della divisione attiva nella produzione di navi da crociera

Fincantieri

Titolo Fincantieri in territorio ampiamente positivo a Piazza Affari in scia non solo all’andamento favorevole del mercato milanese.

Intanto Banca Imi ha da una parte confermato la raccomandazione buy e dall’altra ha alzato il target price da 1,38 a 1,33 euro per tener conto di una revisione del modello di valutazione dopo i risultati finanziari annuali approvati alla fine di febbraio.

Il gruppo navalmeccanico ha visto i ricavi crescere del 9% a 5,47 miliardi, l’Ebitda del 21% a 414 milioni, l’Ebit del 25% a 277 milioni e l’utile netto da 91 a 108 milioni. In tutti i casi sono stati battuti i dati indicati dal consenso degli analisti.

La banca d’affari sottolinea come i conti siano di molto migliori sia delle sue stime che delle aspettative del mercato e delle attese ed esprime apprezzamenti soprattutto per l’andamento degli ordini con il carico di lavoro al record di 116 navi dal valore di 33,8 miliardi e una forte crescita per le attività di cantieristica civile. A tal proposito, per Banca Imi, il miglioramento della redditività della divisione Shipbuilding sostiene la possibilità che i target del piano industriale possano non solo essere raggiunti ma anche superati.

Alle 14,58 le azioni Fincantieri guadagnano il 3,34% a 1,175 euro.

Eni news 24-04-2019 — 10:53

Eni, primo trimestre previsto in crescita

Il gruppo dovrebbe chiudere i primi tre mesi dell’anno con un utile operativo adjusted di 2,53 miliardi dai 2,38 miliardi del primo trimestre 2018, con il contributo decisivo come sempre dell’esplorazione & produzione

continua la lettura