Mar 07 Luglio 2020 — 14:03

Ferrari rivede la guidance 2020 dopo conti misti



Risultati 2019 in linea o leggermente inferiori alle attese degli analisti, il titolo frena in Borsa

ferrari analisti

Le azioni Ferrari invertono la marcia a Piazza Affari dopo conti 2019 in linea o leggermente inferiori alle attese del consensus degli analisti. Il 2019 si chiude comunque con ricavi in crescita, mentre viene rivista in gran parte al rialzo la guidance 2020.

Ferrari, i risultati del 2019

Ferrari ha tagliato il traguardo del 2019 con ricavi netti per 3,766 miliardi di euro (3,74 miliardi il consenso), in crescita del 10,1% (+8,2% a cambi costanti). L’utile netto è stato di 699 milioni di euro (atteso sopra i 714 milioni), in calo dell’11% sul 2018, l’utile netto adjusted, invece, risulta in crescita dell’8% su anno.

L’ebitda adjusted ammonta a 1,269 miliardi di euro (+14%), con margine al 33,7% (+110 puti base) e l’ebit adjusted è pari a 917 milioni (+11%), con margine al 24,4% (+30 punti base). L’eps diluito adjusted si è attestato a 3,71 euro (+9%). Nel corso del 2019 la Casa di Maranello ha consegnato 10.131 vetture, in aumento del 9,5% rispetto al 2018 quando erano state 9.251 unità.

Ferrari, guidance 2020

Queste invece le nuove guidance 2020. I ricavi netti sono attesi superiori a 4,1 miliardi di euro, contro la stima precedente di 3,8 miliardi. L’adjusted ebitda viene visto tra 1,38 e 1,43 miliardi di euro (dai precedenti 1,3 miliardi) e l’adjusted ebit tra 0,95 e 1 miliardo di euro (da 0,9 miliardi).

Rivisto al rialzo da 3,40 euro per azione anche l’utile diluito adjusted per azione in una forchetta tra 3,90 e 3,95 euro. Il free cash flow industriale del 2020 è visto pari o superiore a 400 milioni di euro, mentre in precedenza era stimato sopra i 400 milioni.

In Borsa alle ore 12,41 le azioni Ferrari segnano -0,55% a 153,4 euro.

eni rettifiche 07-07-2020 — 11:59

Eni, la Borsa snobba le maxi rettifiche Covid

Al momento il gruppo guidato da Claudio Descalzi per effetto del nuovo scenario prezzi stima rettifiche per circa 3,5 miliardi post-tasse

continua la lettura