Mer 02 Dicembre 2020 — 16:47

Ferrari, nuovi target price puntano a 200 euro e oltre



Ultimi in ordine di tempo a intervenire sul titolo sono stati oggi gli analisti di Goldman Sachs, che hanno alzato il prezzo obiettivo da 189 a 206 euro confermando il rating buy

ferrari target price

Sulle azioni Ferrari prosegue la carrellata di raccomandazioni e target price aggiornati dopo i conti del terzo trimestre 2020 usciti la scorsa settimana sopra attese. Il gruppo del Cavallino rampante ha inoltre rivisto al rialzo la guidance sull’anno in corso, spingendo le banche d’affari a rivedere le valutazioni.

Ferrari target price

Ultimi in ordine di tempo a intervenire sul titolo sono stati oggi gli analisti di Goldman Sachs, che hanno alzato il prezzo obiettivo su Ferrari da 189 a 206 euro confermando il rating buy.

Alla luce delle ultime indicazioni, il broker americano prevede un record di consegne nel quarto trimestre a 2.900 unità, in particolare grazie al contributo dei modelli Roma e SF90 Stradale e per l’accelerazione dei ritmi di produzione. Per il quarto trimestre dell’anno, il broker prevede fra l’altro un Ebit di 278 milioni di euro e un fatturato di 1,1 miliardi di euro.

Nei giorni scorsi gli analisti di Rbc avevano alzato il target price su Ferrari da 200 a 204 euro confermando la raccomandazione outperform.

Kepler Cheuvreux ha invece portato il target a 200 euro per azione da 170 e confermato a sua volta il buy.

Credit Suisse ha alzato l’obiettivo di prezzo da 198 a 240 euro mantenendo un rating outperform.

Ferrari, guidance 2020

La Ferrari, secondo i numeri diffusi lo scorso 3 novembre, ha chiuso il terzo trimestre 2020 con un utile netto di 171 milioni (+1%) su ricavi netti sono pari a 888 milioni, con un calo del 3%, anche se i ricavi del core business sono usciti in rialzo del 2,6% grazie alle consegne delle Ferrari Monza SP1 e SP2.

Boom della Cina dove ha registrato un grande successo la Ferrari Roma e si ripongono speranze anche in vista del suv Purosangue, prima vettura di questo genere targata Maranello.

Ferrari ha rivisto la guidance 2020 intorno al limite superiore indicato lo scorso 3 agosto, a condizione che l’operatività non subisca l’impatto di ulteriori restrizioni dovute alla pandemia da Covid-19. Rispetto alla forchetta indicata si considerano i target più alti: ricavi netti maggiori di 3,4 miliardi, ebitda adjusted di circa 1,125 miliardi, con margine intorno al 32,5%. L’ebit adjusted è atteso a circa 700 milioni di euro, con margine intorno al 2%. L’obiettivo è di un free cash flow industriale a circa 150 milioni.

Intanto in Borsa il titolo prosegue il suo recupero e oggi alle ore 11,07 segna +1,03% a 176,6 euro, mentre nelle ultime 5 sedute il bilancio è un +12%.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura