Gio 26 Novembre 2020 — 15:38

Ferrari, nuove obbligazioni a 5 anni



Il bond fa il pieno di ordini. L’emissione si spiega con “le generali esigenze del Gruppo”

ferrari obbligazioni

(Articolo aggiornato alle ore 15,35) – Ferrari ha collocato oggi con successo nuove obbligazioni con scadenza 5 anni. Si tratta di un bond senior unsecured (non garantito) da 650 milioni che ha attirato una domanda di oltre 2,6 miliardi.

Ferrari, obbligazioni a 5 anni

La casa di Maranello, che ha rivisto recentemente la sua guidance sui risultati finanziari del 2020, ha incaricato dell’operazione Banca Imi, Barclays, BNP Paribas (B&D), BofA Securities, Goldman Sachs International, Jp Morgan, UniCredit in qualità di Joint Bookrunners.

Ferrari in mattinata aveva annunciato l’intenzione di procedere ad una emissione obbligazionaria benchmark non garantita “subordinatamente alle condizioni di mercato”, spiegando che “le obbligazioni avranno rango pari a quello di tutte le altre” del gruppo in circolazione non garantite e non subordinate”.

Rendimento del bond Ferrari

Maranello “intende impiegare il ricavato dell’offerta obbligazionaria per le generali esigenze del Gruppo”, viene spiegato ancora.

Il bond come detto è andato a ruba. L’ammontare è stato così alzato da 500 a 650 milioni. Le indicazioni di rendimento del titolo, che ha scadenza 27 maggio 2025, si collocano in area 200 punti sopra il tasso mid-swap dall’area 260 punti poi rivista a 215.

Il pricing delle nuove obbligazioni Ferrari è atteso in giornata.

In Borsa alle ore 15,35 le azioni Ferrari segnano -0,72% a 145,05 euro.

Creval petrus 26-11-2020 — 03:14

Creval, il socio Petrus boccia l’opa del Crédit Agricole e chiede 14 euro

Per il fondo azionista del Credito Valtellinese, che scrive una lettera ai vertici, l’offerta dei francesi “ignora il fair value” della banca

continua la lettura