Sab 14 Dicembre 2019 — 04:34

Ferrari, analisti alzano i target price dopo risultati e guidance



Dopo il rally di ieri, anche oggi le azioni della Rossa di Maranello vengono sostenute dall’accoglienza positiva dei conti e delle guidance nonchè dalle indicazioni positive emerse durante la conference call con gli analisti

Ferrari

Ferrari continua a brillare a Piazza Affari anche il giorno dopo una seduta chiusa con un rally dell’11,02%.

Ieri la Casa di Maranello ha sorpreso il mercato con risultati annuali ancora una volta da record e con un quarto trimestre superiore alle attese. A sorprendere è stato, soprattutto, il dato sulla generazione di cassa che ha spinto le azioni in rialzo appena dopo la pubblicazione dei conti. La conference call ha poi rappresentato un’ulteriore fattore di spinta per i corsi azionari con gli analisti che hanno apprezzato alcune dichiarazioni dell’amministratore delegato Louis Camilleri.

Il manager ha infatti espresso fiducia sul raggiungimento degli obiettivi annuali nonostante le tensioni internazionali, la Brexit, la volatilità dei cambi e il rallentamento economico globale e ha anche suggerito la possibile revisione al rialzo dei target al 2020 rispetto a quanto indicato al Capital Markets Day dello scorso settembre.

Già ieri gli analisti hanno espresso opinioni decisamente positive. Max Warburton, analista di Bernstein e tra i più apprezzati esperti del settore, ha per esempio evidenziato le guidance molto forti e incoraggianti e sottolineato come i flussi di cassa, arrivati a 405 milioni nel 2018, siano visti per il 2019 a 450 milioni, un livello superiore al target al 2020. Dello stesso avviso Jefferies e tanti altre case d’affari.

Case d’affari che oggi hanno iniziato a rivedere le loro valutazioni. E’ il caso di Mediobanca che, pur confermando la raccomandazione neutral, ha rivisto il target price da 104 a 113 euro, per tener conto di un miglioramento delle stime sugli utili per il 2019. Per lo stesso motivo Kepler Cheuvreux ha migliorato il prezzo obiettivo da 105 a 110 euro con giudizio hold, Equita da 123,5 a 124,5 euro con un buy e Banca Akros da 110 a 120 euro con consiglio neutral.

Intanto a Piazza Affari il titolo della Casa di Maranello mette a segno, alle 10,52, un guadagno del 2,67% a 111,50 euro, comunque in ritracciamento rispetto ai 113,15 euro del massimo intraday.

popolare bari 13-12-2019 — 09:48

La Banca Popolare di Bari è stata commissariata

Sciolti i vertici, s’insediano i commissari in vista del salvataggio. Il comunicato della Vigilanza

continua la lettura