Mer 27 Ottobre 2021 — 17:11

Ferragamo arruola nuovo amministratore delegato Marco Gobbetti che lascia Burberry



Convocato cda straordinario, il titolo prima balza e poi corregge violentemente

Marco Gobbetti entrerà in Salvatore Ferragamo Spa quale nuovo direttore generale e amministratore delegato.

La comunicazione è arrivata questa mattina prima dell’apertura di Borsa con una stringata nota della maison fiorentina.

Gobbetti è l’attuale ceo di Burberry, che conferma l’uscita del manager aggiungendo di ritenere che “resterà fino alla fine dell’anno”.

Nel maggio 2020 Ferragamo aveva richiamato il manager Michele Norsa, per anni alla guida del gruppo del lusso, nominandolo vice presidente esecutivo e rafforzando la governance che vede Micaela le Divelec Lemmi nel ruolo di amministratore delegato.

Il titolo negli ultimi mesi ha recuperato brillantemente i livelli pre-Covid. Le azioni Ferragamo oggi hanno reagito nervosamente alla notizia, prima con un vistoso rialzo nell’ordine del 3% e poi correggendo nel corso della seduta fino a spingersi in marcato calo.

Nella nota si annuncia che Salvatore Ferragamo Spa e Ferragamo Finanziaria, azionista di controllo, hanno trovato un accordo con Marco Gobbetti, il quale “assumerà l’incarico non appena libero dai suoi obblighi contrattuali”.

Il manager, che ha un lungo e rilevante percorso professionale nel settore luxury e fashion, in passato è stato amministratore delegato di Moschino, ha speso 13 anni nel gruppo Lvmh dove ha ricoperto il ruolo di Ceo di Givenchy e di Celine, prima di ricoprire l’attuale incarico in Burberry.

Convocato per il primo luglio un cda straordinario di Ferragamo per gli adempimenti necessari.

Secondo gli analisti di Kepler Cheuvreux, che confermano la raccomandazione hold con un target price di 18,50 euro, “dopo la nomina di Micaela Le Dilevec come Ceo a metà 2018 e quella di Michele Norsa come presidente esecutivo a maggio 2020, ruoli entrambi confermati per tre anni alla recente assemblea”, la notizia di oggi rappresenta “una mossa sorprendente per la società”.

Inoltre “questa decisione potrebbe segnalare che il piano di ristrutturazione attualmente in atto non sta dando i risultati sperati e potrebbe ridurre l’appeal speculativo sul titolo, spesso citato come potenziale candidato di takeover”. Secondo Kepler infatti la notizia riduce le chance “che il marchio possa cercare un partner o essere venduto nel breve termine”.

Più ottimista Jefferies che conferma il rating buy con un prezzo obiettivo di 21,5 euro.

In Borsa alle ore 15,43 le Ferragamo segnano -1,74% a 18,97 euro.

mediobanca trimestrale 27-10-2021 — 02:22

Mediobanca: trimestrale batte attese, no comment di Nagel su battaglia Generali

Commissioni record. Anche l’outlook è positivo, confermata la politica dei dividendi

continua la lettura