Lun 25 Maggio 2020 — 16:12

Fca: vendite Usa -10% nel trimestre, in linea con attese



Immatricolazioni italiane previste a circa -86%, crollo in Francia e Spagna

Fca vendite usa

Le vendite Usa di Fca nel primo trimestre sono calate del 10% a 446.768 unità a fronte delle 498.425 dello stesso periodo dello scorso anno. Il dato negativo è comunque in linea con le attese del consensus degli analisti raccolto da Bloomberg, che pronosticava una flessione del -9,9%.

Fca, vendite Usa già impattate da coronavirus

In una nota Fiat Chrysler sottolinea che il buon andamento delle vendite in gennaio e febbraio ha risentito poi del negativo impatto economico del coronavirus in marzo.

Più in dettaglio, le vendite Usa del marchio Ram sono salite del 7% a 128.805 unità mentre quelle del marchio Jeep sono scese del 14% a 182.670 unità, e quelle del marchio Chrysler sono diminuite del 5% a 30.124 unità.

Fca ha aggiunto che le vendite del marchio Dodge sono calate del 20% a 88.657 unità, mentre il marchio Fiat registra un -49% a 1.128 unità; Alfa Romeo segna un -14% a 3.703 unità.

“In questo momento non ci sono praticamente vendite di auto negli Usa”, ha osservato recentemente un report di Morgan Stanley. “Gli investitori hanno abbracciato pienamente la realtà che l’industria automobilistica americana potrebbe restare chiusa per uno o due mesi interi”.

Mercato auto crolla in Europa

Una tendenza che non risparmia certo l’Europa, a partire dal mercato italiano i cui dati sulle immatricolazioni di marzo saranno diffusi in serata. Secondo Federauto, la Federazione dei concessionari auto, i dati del ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dovrebbero mostrare un crollo di circa l’86%.

Intanto la Francia ha registrato un calo del mercato auto pari a -72,2%. Per quanto riguarda i marchi del gruppo Fca, la flessione è generalizzata e vede Alfa Romeo a -84,5%, Fiat -81,8%, Jeep -85,6% e altri marchi a -94,3%.

In Spagna le immatricolazioni auto sono scese invece del 69,3% a 37.644 unità.

In Borsa alle ore 16,21 le azioni Fca segnano un -3,04% a 6,372 euro con il Ftse Mib a -2,48%.

Unicredit intesa ubi 25-05-2020 — 08:33

Unicredit, ammessa da antitrust all’istruttoria Intesa-Ubi

Una mossa che secondo alcuni osservatori sarebbe arrivata a sorpresa, e che in ogni caso contribuisce a mettere in bilico l’offerta di Intesa Sanpaolo. Intanto i tempi si allungano

continua la lettura