Mar 26 Maggio 2020 — 21:52

Exor affonda in Borsa dopo il no di Covea



Il titolo sconta la mancata plusvalenza sulla cessione di Partner Re. La holding degli Agnelli rassicura sulla solidità della compagnia

exor borsa covea partner re

Azioni Exor sotto pressione e sui minimi di seduta in Borsa all’indomani dello stop di Covéa all’acquisizione di Partner Re. Il titolo sconta la mancata plusvalenza sulla cessione, mentre la holding degli Agnelli rassicura sulla solidità del gruppo di riassicurazioni.

Exor giù in Borsa dopo il no di Covea

L’operazione PartnerRe avrebbe dovuto portare 9 miliardi di dollari nelle casse di Exor, con una plusvalenza stimata in 3 miliardi.

Il deal tuttavia è sfumato dopo che il gruppo assicurativo francese ha stracciato l’accordo regolato dal Memorandum of Understanding siglato lo scorso marzo. Una decisione maturata alla luce delle “attuali condizioni senza precedenti e delle grandi incertezze che pesano sulle prospettive economiche mondiali”. L’annuncio secondo alcune indiscrezioni sarebbe arrivato al termine di due giorni di trattative serrate, in cui il presidente di Covéa, Thierry Derez, ha tentato di convincere Exor ad abbassare il prezzo.

Penali milionarie

Secondo Exor però “un prezzo inferiore rispetto a quello indicato nel Mou non riflette il valore della società”, tanto più che “nel tentativo di rinegoziare i termini dell’accordo, Covea non ha mai indicato l’esistenza di cambiamenti sostanziali negativi, incluso il rischio della pandemia, o altri problemi legati a PartnerRe, tali da spiegare il suo rifiuto di onorare l’impegno assunto con il Mou ed Exor non crede che esistano presupposti del genere”. Di conseguenza, Exor manterrà la proprietà di PartnerRe di cui continuerà a sostenere lo sviluppo.

In ogni caso il no di Covéa farà scattare penali in capo al gruppo francese per il mancato rispetto del Memorandum of understanding. I dettagli finanziari dell’accordo non sono stati resi noti ma si parla di decine di milioni di dollari.

Elkann scrive ai dipendenti

“Con uno degli indicatori di solidità patrimoniale e di liquidità più alti del settore, ci sono ora nuove opportunità per mettere a frutto la capacità di ottenere prezzi e condizioni migliori, una maggiore domanda di servizi di riassicurazione, e la scarsità di capitale disponibile per molti prodotti e in diverse aree del mondo”, ha poi sottolineato John Elkann in una lettera ai dipendenti di PartnerRe.

Exor oggi soffre in Borsa e accelera al ribasso. Alle ore 16,25 le azioni della holding segnano -6,34% a 44,3 euro, con il Ftse Mib che cede oltre 1 punto percentuale.

mps rovellini 26-05-2020 — 10:47

Mps, il cfo Rovellini lascia con destinazione Banco Bpm

Il direttore finanziario in partenza con destinazione Milano. L’ad Bastianini avrebbe proposto due nomi per la successione

continua la lettura