Mar 11 Agosto 2020 — 08:52

Esuberi Unicredit, pronto l’accordo con i sindacati



Si limano i dettagli, sarebbe stata ottenuta un’assunzione ogni due uscite. Taglio per circa 450 sportelli

unicredit arena

Trattative al rush finale sugli esuberi Unicredit tra la banca guidata da Jean Pierre Mustier e i sindacati bancari Fabi, First Cisl, Uilca, Fisac Cgil e Unisin. Si limano gli ultimi dettagli.

Esuberi Unicredit, verso accordo con sindacati

L’obiettivo, secondo le ultime voci provenienti dal tavolo delle trattative (che si svolge tuttavia a distanza, stanti i problemi legati
al coronavirus), è quello di chiudere la trattativa entro domani, ma non sono escluse accelerazioni.

Sempre secondo le indiscrezioni, le uscite sarebbero 5.200, ossia 800 in meno rispetto a quelle proposte per l’Italia con l’avvio della procedura che erano 6mila a fronte di 8000 a livello di gruppo. Previste 2.600 assunzioni, una parte consistente delle quale sarebbe destinata ad implementare ulteriormente la digitalizzazione.

Per i sindacati sono impegnati nella trattativa Mauro Morelli (Fabi), Mauro Incletolli (First Cisl), Susy Esposito (Fisac Cgil), Fulvio Furlan (Uilca) e Daniela Foschetti (Unisin). Si andrebbe quindi verso una assunzione ogni due uscite, come richiesto dai sindacati mentre dovrebbe essere confermata la chiusura di circa 450 sportelli.

Bonus 2020

Intanto Unicredit ha annunciato ieri sera la decisione del top management di rinunciare all’intero bonus per l’anno 2020. L’importo equivalente sarà devoluto a UniCredit Foundation per sostenere iniziative sociali.

L’iniziativa è stata in parte criticata da alcuni leader sindacali, fra cui il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, e il segretario generale della Fisac-Cgil Giuliano Calcagni, che puntano il dito contro il meccanismo dei premi. Questi ultimi matureranno infatti a valere sui risultati 2020 e non è possibile oggi quantificarli con certezza.

Secondo Lamberto Andreotti, vice presidente del consiglio di amministrazione di Unicredit e presidente del comitato per la Remunerazione, “la decisione presa dal top management di Unicredit” è invece “un’altra buona dimostrazione dell’impegno del gruppo a fare la cosa giusta”.

borsa italiana oggi 11-08-2020 — 08:25

Borsa italiana oggi: Telecom, Fca, B. Intermobiliare

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi sopra la parità

continua la lettura