Ven 28 Febbraio 2020 — 22:02

Eni vola sulle ali del petrolio, ma Berenberg taglia raccomandazione



Dopo il caos in Arabia Saudita bene sulla Borsa di Milano anche Saipem, svetta Tenaris

eni emirati

Azioni petrolifere sugli scudi, come era prevedibile, in scia al maxi taglio della produzione da parte dell’Arabia Saudita, che ha ridotto l’output di quasi 6 milioni di barili dopo l’attacco di sabato pomeriggio ad alcune installazioni, facendo schizzare le quotazioni dell’oro nero. Eni è solo in parte frenata da un taglio della raccomandazione da buy a hold ad opera degli analisti di Berenberg. Bene sulla Borsa di Milano anche Saipem e Tenaris.

Eni, raccomandazione Berenberg passa da buy a hold

La fiammata del petrolio, che si spiega sia con il brusco taglio della produzione saudita sia con la possibile escalation della tensione nella regione (gli Usa accusano l’Iran) non ha tuttavia impedito agli analisti di Berenberg di ridurre il rating su Eni a hold.

Il broker ha inoltre tagliato il target price del Cane a sei zampe, portandolo da 18 a 15,50 euro: un prezzo obiettivo che si colloca comunque al di sotto degli attuali corsi azionari.

Berenberg giustifica la mossa con “le cupe prospettive economiche”.

A Piazza Affari alle ore 10,07 le azioni Eni segnano +2,31% a 14,368 euro, Saipem +1,25%, svetta Tenaris +3%. Il petrolio vede il Brent a 65 dollari e il Wti sui 59 dollari al barile, con rialzi che durante la seduta asiatica hanno toccato il 10%.

banco bpm tononi 28-02-2020 — 11:40

Banco Bpm: Tononi entra in cda, martedì il piano

Il futuro presidente arruolato nel board per cooptazione, potrebbe già contribuire alle nuove strategie

continua la lettura