Dom 26 Settembre 2021 — 03:09

Eni verso un’alleanza con Bp in Angola



Firmato un memorandum d’intesa non vincolante per avviare discussioni dettagliate sulla fusione dei propri portafogli upstream nel Paese africano, compresi tutti gli interessi relativi a petrolio, gas e Gnl nel Paese

eni descalzi angola

Eni e Bp annunciano in una nota di aver sottoscritto un memorandum d’intesa (MoU) non vincolante per avviare discussioni dettagliate sulla fusione dei propri portafogli upstream in Angola, compresi tutti gli interessi relativi a petrolio, gas e Gnl nel Paese.

Eni verso jv con Bp in Angola

Eni e Bp ritengono che in Angola “unire le proprie forze in una nuova società a controllo congiunto offra significative opportunità per promuovere futuri sviluppi e operazioni”. In particolare, “la nuova società potrà generare sinergie significative, creare operazioni più efficienti e aumentare gli investimenti e la crescita nel bacino. L’operazione evidenzia l’impegno di entrambe le società a continuare a sviluppare il potenziale del settore upstream” del Paese africano.

La nuova società sarà supportata da Eni (guidata dall’ad Claudio Descalzi, nella foto) e Bp, inoltre “beneficerà delle competenze e del personale di ciascuno, e sarà autofinanziata. Il business plan della società sarà concordato da Eni e Bp per cogliere future opportunità di esplorazione, sviluppo e possibilmente crescita del portafoglio, sia in Angola che a livello regionale”.

Le performance di HSE, l’attuazione dei progetti e l’efficienza della produzione” saranno aree prioritarie per il management. Gli impegni di investimento sociale delle due aziende nel paese continueranno ad essere onorati”.

Gli interessi di Eni in Angola

Eni e Bp hanno comunicato al governo angolano la loro intenzione. Qualsiasi transazione finale sarà soggetta alle approvazioni governative, normative e dei partner pertinenti.

Le società hanno nominato advisor che supporteranno Eni e Bp nella raccolta di finanziamenti per la nuova società.

Eni è operatore del blocco 15/06 e dei blocchi esplorativi Cabinda Nord, Cabinda Centro, 1/14 e presto del blocco 28, ed è anche operatore del New Gas Consortium (NGC). Inoltre, Eni detiene una partecipazione nei blocchi non operati 0 (Cabinda), 3/05, 3 / 05A, 14, 14 K/A-IMI, 15 e in Angola LNG.

Bp è operatore dei blocchi 18 e 31 nell’offshore dell’Angola, e ha quote non operative nei blocchi 15, 17, 20 e presto 29. bp ha anche interessi non operati in NGC e Angola LNG.

In Borsa alle ore 11,49 le azioni Eni segnano -0,73% a 10,358 euro in linea con l’intonazione generale negativa.

azioni Carige 24-09-2021 — 10:04

Carige, la Bce torna in pressing ma Genova ora punta su fusione a tre

Francoforte avrebbe chiesto al Fitd un piano alternativo alla ricerca di un partner

continua la lettura