Mar 07 Luglio 2020 — 13:40

Eni, pronta la riorganizzazione



Il progetto di Descalzi: verso due direzioni generali su attività oil e business verdi

eni descalzi news

Sarebbe in dirittura d’arrivo la riorganizzazione di Eni che prevede uno sdoppiamento della struttura con la creazione di due direzioni generali: una destinata alle tradizionali attività oil e l’altra ai business “verdi” di crescente importanza nel futuro del gruppo.

Eni, riorganizzazione accelera

La nuova struttura si inserisce nel piano d’azione 2020-2023 del gruppo guidato da Claudio Descalzi (appena confermato) e nelle strategie al 2050 delineate dall’Eni.

A una direzione generale, scrive oggi il Sole 24 Ore, verrebbero affidate le attività oil upstream e midstream e all’altra i restanti business, quelli legati alla transizione energetica e al downstream, a partire da Eni Gas & Luce, dalle rinnovabili e dalla chimica ristrutturata e rilanciata, anche su scala internazionale, di Versalis.

La riorganizzazione Eni quindi prende forma ma non è ancora definitiva, in quanto il perimetro delle due grandi macro aree potrebbe essere soggetto a ulteriori aggiustamenti.

Direzioni generali

Servirà poi individuare i responsabili delle rispettive direzioni generali.

I manager prescelti, secondo la ricostruzione di stampa, sarebbero Massimo Mondazzi, attuale direttore finanziario (Cfo), destinato a guidare i business “verdi” e del downstream; e Alessandro Puliti, divenuto chief upstream officer un anno fa e con alle spalle una carriera trentennale in Eni dove ha cominciato nel 1990 nella direzione giacimenti.

Se i nomi fossero confermati, occorrerà anche rimpiazzare lo stesso Mondazzi nel ruolo di cfo: una posizione strategica per cui era circolato il nome dell’ex ad di Terna, Luigi Ferraris, poi tramontato.

Intanto in Borsa oggi il titolo si mette in luce assieme al comparto petrolifero, che beneficia del nuovo recupero del greggio: alle ore 10,38 le azioni Eni segnano +4,44% a 8,71 euro, migliore del Ftse Mib che avanza dell’1,65%.

eni rettifiche 07-07-2020 — 11:59

Eni, la Borsa snobba le maxi rettifiche Covid

Al momento il gruppo guidato da Claudio Descalzi per effetto del nuovo scenario prezzi stima rettifiche per circa 3,5 miliardi post-tasse

continua la lettura