Ven 18 Ottobre 2019 — 04:35

Eni, primo trimestre previsto in crescita



Il gruppo dovrebbe chiudere i primi tre mesi dell’anno con un utile operativo adjusted di 2,53 miliardi dai 2,38 miliardi del primo trimestre 2018, con il contributo decisivo come sempre dell’esplorazione & produzione

Eni bond

Azioni Eni deboli stamani in Borsa con il cda riunito per approvare i conti del primo trimestre. Il titolo sconta anche realizzi all’indomani di un +2,4% messo a segno sulla scia dei rialzi del greggio. Le previsioni sul primo trimestre di Eni sono comunque positive.

In particolare, in base al consensus degli analisti fornito dalla stessa società, Eni dovrebbe chiudere i primi tre mesi dell’anno con un utile operativo adjusted di 2,53 miliardi dai 2,38 miliardi del primo trimestre 2018.

Come sempre a far la parte del leone sarà la divisione E&P con un contributo all’Ebit stimato in 2,35 miliardi; per la divisione Gas & Power il risultato atteso è di 270 milioni; per Refining & Marketing di 50 milioni, mentre il contributo della Chimica è visto negativo per 10 milioni.

Sempre secondo il consenso degli analisti l’utile netto adjusted di Eni dovrebbe segnare 1,05 miliardi da 0,98 miliardi di euro del primo trimestre 2018.

La produzione è vista a 1,851 milioni di barili di olio equivalente al giorno.

In Borsa intanto le azioni Eni scambiano in ribasso: alle ore 10,50 il titolo segna -1,15% a 15,616 euro. Il bilancio da inizio anno è un +13,7%.

Telecom azioni risparmio 17-10-2019 — 01:06

Telecom (Tim), torna in auge la conversione delle azioni risparmio

Operazione sempre più vicina, il fondo Elliott la porrebbe come condizione per l’accordo sulla governance

continua la lettura