Mer 04 Agosto 2021 — 11:59

Eni, nuova scoperta di petrolio nel Mare del Nord



La stima preliminare della scoperta, effettuata dalla controllata Var Energi, è tra i 35 e i 65 milioni di barili in posto

eni mare del nord

Eni ha annunciato una nuova scoperta di petrolio nel Mare del Nord. Il gruppo del Cane a sei zampe, attraverso Vår Energi (partecipata da Eni al 69,85% con HitecVision al 30,15%) ha effettuato una scoperta a olio nella licenza PL554. Si tratta di un nuovo successo esplorativo di Eni in Norvegia.

La scoperta è stata effettuata con il pozzo 34/6-5 S perforato sul prospetto esplorativo denominato Garantiana West. Vår Energy detiene il 30% di interesse partecipativo nella licenza assieme a Equinor che agisce come operatore con il 40% e Aker Bp con il 30%.

Il pozzo aveva come obiettivo un blocco geologico isolato vicino alla scoperta di Garantiana ed è localizzato a circa 30 Km dal campo di Snorre, in una profondità d’acqua di 385 m. il pozzo è stato perforato con l’impianto semi-sommergibile West Hercules.

Eni fa sapere che la stima preliminare della nuova scoperta nel Mare del Nord è tra i 35 e i 65 milioni di barili in posto.

La nuova scoperta ha valore commerciale in quanto se ne prevede lo sviluppo congiunto con il campo di Garantiana. Lo sviluppo prevederà un collegamento alle vicine infrastrutture del campo di Snorre.

Vår Energi detiene in Norvegia oltre 137 licenze e produzione a olio e gas da 35 campi in produzione; è attiva sull’intera piattaforma continentale norvegese e opera il campo di Goliat nel Mare di Barents, il campo di Marulk nel Mare di Norvegia e i campi di Balder e Ringhorne nel Mare del Nord. La società impiega circa 900 persone con una vasta esperienza nel settore dell’esplorazione e produzione, acquisita grazie alle varie società che la compongono. La produzione attuale di Vår Energi è di circa 300.000 barili di olio equivalente al giorno.

In Borsa alle ore 11,59 le azioni Eni segnano +1,51% a 10,742 euro.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura