Dom 19 Settembre 2021 — 07:06

Eni, memorandum d’intesa con Mubadala su transizione energetica



Cooperazione “green” con il fondo di Abu Dhabi che ha già favorito l’ingresso del Cane a sei zampe un un’area strategica come gli Emirati

acconto dividendo eni 2022

Eni e Mubadala Petroleum hanno firmato un Memorandum of Understanding (MoU) volto a identificare opportunità di cooperazione nel settore della transizione energetica, inclusi l’idrogeno e la cattura, utilizzo e stoccaggio della CO2, in linea con i rispettivi obiettivi di decarbonizzazione.

Lo annuncia una nota di Eni, peraltro già alleata di Mubadala, il fondo di Abu Dhabi che ha favorito l’ingresso del Cane a sei zampe un un’area strategica come gli Emirati.

L’ambito della cooperazione, spiega la società, copre potenziali opportunità congiunte in Medio Oriente, Nord Africa, Sud-Est asiatico, Europa e in altre regioni di reciproco interesse.

Il MoU con Mubadala Petroleum, aggiunge il comunicato, “segna un ulteriore passo concreto in linea con l’impegno di Eni verso il raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050, promuovendo la cooperazione tra i diversi attori del settore e consolidando alleanze per lo sviluppo sostenibile volte ad affrontare assieme la sfida della transizione energetica”.

L’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi ha commentato: “L’accordo firmato con Mubadala Petroleum, rappresenta un altro passo verso un futuro a basse emissioni di carbonio. Eni farà leva su tutte le sue tecnologie proprietarie, focalizzate sulla transizione energetica. Lavoreremo con un partner strategico come Mubadala Petroleum per trovare il modo di raggiungere obiettivi comuni di decarbonizzazione in tutto il mondo”.

In Borsa alle ore 10,40 le azioni Eni segnano +0,64% a 10,654 con il Ftse Mib a -0,2%.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura