Gio 29 Ottobre 2020 — 05:57

Enel X accelera sul fintech, accordo con Tink su Open Banking



Per l’ad Carone l’accordo è “un passo importante per costruire la nostra leadership nel mercato delle soluzioni finanziarie digitali”

enel fintech

Enel X accelera sul fintech: la linea di business del colosso elettrico dedicata ai servizi innovativi per i propri clienti, ha scelto Tink come fornitore di tecnologia open banking.

La piattaforma tecnologica di Tink consentirà a Enel X Financial Services – la controllata di Enel specializzata in soluzioni di pagamento – di sviluppare servizi finanziari digitali mirati ai propri clienti in Italia e in Europa.

Le soluzioni finanziarie digitali basate su Tink, una società svedese, e realizzate da Enel X Financial Services, saranno lanciate nelle prossime settimane.

In una nota il ceo di Enel X Financial Services, Giulio Carone, ha definito l’accordo “un passo importante per costruire la nostra leadership nel mercato delle soluzioni finanziarie digitali, integrandole nell’ecosistema Enel dell’energia e la mobilità elettrica e sfruttando le potenzialità dell’open banking. Grazie alla partnership con Tink, saremo in grado di supportare i nostri clienti nella gestione quotidiana delle proprie finanze, con un approccio innovativo basato sull’apprendimento automatico per fornire consigli su misura e personalizzati”.

Lanciata nel 2017, Enel X è la linea di business globale del Gruppo Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali nei settori in cui l’energia è ai massimi livelli potenziale di trasformazione: domotica, smart cities, industrie e mobilità elettrica. La sua controllata Enel X Financial Services è un istituto di moneta elettronica autorizzato dalla Banca d’Italia che fornisce soluzioni di pagamento a consumatori e aziende.

borsa milano coronavirus 28-10-2020 — 10:33

Borsa affossata da paura del Covid. Giù Bper, recupera Saipem

Timori legati alla seconda ondata di coronavirus e ai lockdown anche parziali che rischiano di abbattersi nuovamente sull’economia, mettendo in discussione la ripresa

continua la lettura