Dom 17 Gennaio 2021 — 04:02

Ecobonus, Intesa Sanpaolo mette a punto un’offerta



Anche Intesa Sanpaolo dopo la big rivale Unicredit mette a punto un’offerta su Ecobonus, Superbonus e altri bonus edilizi

ubi cattolica

Anche Intesa Sanpaolo dopo la big rivale Unicredit mette a punto un’offerta su Ecobonus, Superbonus e altri bonus edilizi. Lo fa sapere lo stesso istituto in una nota. Le banche come è noto possono intervenire principalmente tramite la cessione del credito d’imposta.

Ecobonus, Intesa Sanpaolo propone sua offerta

Più in dettaglio, a seguito della pubblicazione dei regolamenti attuativi del ministero dello Sviluppo Economico e dell’Agenzia delle Entrate, Intesa Sanpaolo rende noti i dettagli operativi dell’offerta Superbonus, Ecobonus e Sismabonus e altri bonus fiscali “edilizi”, già annunciata a luglio e che consente a privati, condomini e imprese di beneficiare dei vantaggi previsti dal Decreto Rilancio che regolamentano il Superbonus
110% e gli altri bonus per la riqualificazione energetica di un immobile o della messa in
sicurezza contro il rischio sismico.

Con il meccanismo del credito di imposta introdotto dal Decreto Rilancio, il committente avrà la possibilità di richiedere lo sconto in fattura da parte dell’impresa, o in alternativa di cedere direttamente il credito di imposta alla banca. L’impresa che esegue i lavori, che ha concesso al committente lo sconto in fattura, avrà la possibilità a sua volta di cedere il credito alla banca.

Finanziamenti e credito d’imposta

Intesa Sp propone soluzioni finanziarie integrate in base a due linee d’azione: finanziamento “ponte” e acquisto crediti d’imposta.

Il primo è finalizzato ad accompagnare i clienti nell’esecuzione dei lavori: disponibile per tutti i soggetti destinatari dei bonus fiscali, prevede la possibilità di avere la liquidità necessaria per avviare i lavori sul cantiere in attesa di beneficiare delle prime cessioni, a stato avanzamento lavori o alla chiusura del progetto.

Quanto all’acquisto dei crediti d’imposta, questo avviene a un prezzo stabilito fin dal momento della stipula del
contratto di cessione e mantenuto inalterato per tutta la durata effettiva dei lavori, valido per tutto il 2020 e il 2021.

Intesa Sp, acquisto credito d’imposta

La banca si impegna ad acquistare il credito d’imposta eleggibile ai sensi di legge e il cliente, conoscendo il prezzo, si impegna a cederlo con la formula della cessione pro-soluto, ceduti dai clienti in base alle seguenti caratteristiche:

  • per i crediti d’imposta con compensazione in 5 quote annuali, l’acquisto avverrà a 102,00€ per ogni 110,00€ di credito di imposta se il cedente è una persona fisica o un condominio (92.7% del valore nominale del credito);
  • per i crediti d’imposta con compensazione in 5 quote annuali, l’acquisto avverrà a 100,00€ per ogni 110,00€ di credito d’imposta se il cedente è un’impresa (90.91% del valore nominale del credito);
  • per i crediti d’imposta con compensazione in 10 quote annuali, l’acquisto avverrà a 80,00€ per ogni 100,00€ di credito d’imposta (80% del valore nominale del credito).

Servizi di consulenza

Il pagamento del corrispettivo della cessione avverrà entro 5 giorni lavorativi successivi alla data in cui il credito risulterà nel cassetto fiscale della banca, senza alcun ulteriore onere. Nel caso in cui il cliente abbia beneficiato di un finanziamento “ponte”, il corrispettivo della cessione sarà utilizzato in tutto o in parte per il rimborso del finanziamento.

Intesa ha poi stipulato un accordo con Deloitte in virtù della quale le società del Network Deloitte offriranno gratuitamente ai clienti Intesa Sanpaolo un servizio facoltativo di consulenza per tutte le fasi dell’intervento.

Inoltre, spiega la banca, “Intesa Sanpaolo sta lavorando per la sottoscrizione di accordi di collaborazione con
Utilities e operatori industriali nazionali ed esteri per supportare finanziariamente l’offerta commerciale di questi operatori che svolgeranno un ruolo fondamentale nella realizzazione di questa misura di rilancio”.

Borsa milano 15-01-2021 — 03:18

Borsa Milano in rosso con Prysmian e Saipem, settimana negativa

Scarso entusiasmo sui mercati internazionali per le misure di stimolo annunciate ieri sera dal presidente eletto Usa Biden. Piazza Affari manda in archivio una settimana di realizzi dopo il buon inizio d’anno

continua la lettura