Gio 22 Agosto 2019 — 03:34

DoBank, giudizio analisti spinge il titolo dopo l’acquisto di Altamira



Il mercato e gli analisti giudicano in modo favorevole l’accordo per la società spagnola e il titolo ne benefici a Piazza Affari

Altamira, rilevata da DoBank

Titolo doBank in volo a Piazza Affari grazie all’accoglienza positiva riservata dal mercato e dagli analisti all’accordo per l’acquisto dell’85% di Altamira.

Il gruppo italiano ha rilevato l’85% della società spagnola dai fondi Apollo, dal Canada Pension Plan Investment Board e da Abu Dhabi Investment authority con l’opzione per salire al 100% acquisendo il restante 15% da Santander.

Altamira è attiva nel mercato della gestione di crediti e di asset immobiliari, conta su attivi in gestione per circa 55 miliardi, ed è presente nei mercati spagnolo, cipriota, portoghese e greco. Altamira, che dovrebbe chiudere il 2018 con ricavi per 255 milioni e un Ebitda di 95 milioni, è stata valutata complessivamente 412 milioni di euro.

Per doBank si tratta di un’operazione che le consente di assumere una posizione di leadership nel mercati della gestione del credito e dell’immobiliare per banche ed investitori, con asset in gestione per oltre 140 miliardi e oltre 2.200 dipendenti.

Gli analisti sono concordi nell’assegnare all’operazione una valenza significativa per doBank. Banca Akros, nel confermare la raccomandazione buy e il target price di 12,5 euro, ritiene per esempio che l’operazione possa accrescere la redditività sin dal primo anno.

Equita Sim ha invece alzato la sua raccomandazione da hold a buy e il prezzo obiettivo da 11,6 a 12,8 euro e inserito il titolo nel portafoglio delle azioni small cap raccomandate. L’acquisto di Altamira è infatti considerata “un’operazione interessante dal punto di vista strategico e finanziario”. Infine Kepler Cheuvreux ha confermato il consiglio hold e il target price di 11 euro.

Alle 14,44 le azioni doBank segnano un rialzo del 10,55% a 10,22 euro.

Borsa italiana oggi Milano news 21-08-2019 — 01:29

Borsa italiana: la crisi di governo non ferma il rimbalzo. In luce Pirelli, Fca

Bene anche le banche mentre migliora lo spread. Positivi i petroliferi

continua la lettura