Ven 18 Giugno 2021 — 11:05

Dividendo Enel 2021, via libera dell’assemblea



Il presidente Crisostomo: per il gruppo ruolo da protagonista nel Recovery Plan

dividendo enel 2021

Via libera dell’assemblea degli azionisti al dividendo Enel 2021. I soci hanno approvato il bilancio al 31 dicembre 2020 chiuso con un risultato netto del gruppo in crescita del 20,1% a 2,61 miliardi di euro, la cedola e gli altri punti all’ordine del giorno.

Dividendo Enel 2021

Il dividendo di Enel 2021 ossia a valere sull’esercizio 2020 ammonta complessivamente a 0,358 euro per azione, di cui 0,175 euro già versati quale acconto a gennaio 2021 e i rimanenti 0,183 euro in pagamento a titolo di saldo nel mese di luglio 2021.

L’assemblea ha poi rinnovato l’autorizzazione al consiglio di amministrazione all’acquisto e alla successiva disposizione di azioni proprie per un massimo di 500 milioni di azioni della società, rappresentative del 4,92% circa del capitale sociale, e un esborso complessivo fino a 2 miliardi di euro, previa revoca della precedente analoga autorizzazione conferita dall’assemblea ordinaria del 14 maggio 2020. L’acquisto di azioni proprie è stato consentito per diciotto mesi a decorrere dall’odierna delibera assembleare; non è stato invece previsto alcun limite temporale per la disposizione delle azioni proprie acquistate.

I risultati dell’assemblea sono stati rilasciati in una nota diffusa nella serata di ieri. Intanto il presidente di Enel, Michele Crisostomo, in un’intervista al Sole 24 Ore, ha spiegato che  il gruppo avrà un ruolo importante nel recovery Plan.”L’idea di futuro dell’Europa contenuta nelle strategie del Recovery Plan coincide con quella del nostro piano industriale. Siamo interessati a partecipare alle gare per vari progetti”, ha detto Crisostomo.

Enel con rinnovabili protagonista Recovery Plan

“Il peso degli investitori istituzionali sta crescendo. Oggi l’attenzione è sulla competizione nelle rinnovabili che può comprimere i margini, ma il mercato ha ben compreso la nostra strategia e la condivide”, ha spiegato.

Nel piano al 2023 Enel prevede 24 miliardi di investimenti in Europa mentre i Pnrr dei paesi in cui è presente potrebbero dare una spinta aggiuntiva del 10-15%. E lo scenario è realistico perché “più del 30% delle risorse del Recovery plan è incentrato su settori per noi strategici. Il nostro piano è allineato con quegli obiettivi. Abbiamo fatto proposte sull’elettrificazione dei consumi, la digitalizzazione delle reti, la gigafactory per i pannelli fotovoltaici, per la quale abbiamo già un sito meraviglioso a Catania. In Europa siamo anche in Spagna, Romania e Grecia: i vari piani prevedono i nostri progetti, vediamo come si svilupperanno”.

Indicazioni che sostengono il titolo in Borsa: alle ore 11,35 le azioni Enel segnano +1,46% a 8,192 euro.

 

 

Borsa italiana oggi 18-06-2021 — 08:27

Borsa italiana oggi: Prysmian, Mediaset, Banco Desio

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi poco mossa

continua la lettura