Mer 30 Settembre 2020 — 17:16

Deutsche Bank, giù in Borsa dopo la trimestrale in profondo rosso



Il ceo Christian Sewing ha inutilmente messo l’accento sull’utile ante imposte di 353 milioni, con le quattro attività principali della banca redditizie nel trimestre

deutsche bank

Deutsche Bank ha pubblicato questa mattina una trimestrale peggiore delle attese. Le azioni della banca tedesca crollano a Francoforte.

Tra luglio e settembre Deutsche Bank ha segnato una una perdita netta di 942 milioni di euro, che si confronta con l’utile netto di 130 milioni dello stesso periodo del 2018, e il consensus degli analisti (Bloomberg) per un rosso limitato a -714 milioni di euro.

Il gruppo, attualmente al centro di un maxi piano di ristrutturazione, ha registrato nel terzo trimestre 2019 ricavi in calo del 15% a 5,3 miliardi: una flessione che si spiega anche con la recente decisione strategica di ritirarsi dal trading di azioni.

Intanto l’utile del trading su reddito fisso, solitamente un punto di forza della banca tedesca, è sceso del 13%, in controtendenza con i risultati delle big di Wall Street.

La CRU (Capital release unit), divisione creata per smaltire gli asset non core, ha registrato perdite pre-tasse per 1 miliardo, dovute all’uscita da business non strategici.

Il ceo Christian Sewing ha messo l’accento sull’utile ante imposte di 353 milioni, con le quattro attività principali della banca redditizie nel trimestre, nonché su “una crescita degli impieghi e del risparmio gestito”.

L’indice patrimoniale Cet1 è stabile al 13,4%.

Quanto alla forza lavoro, Deutsche Bank a fine settembre schierava 89.958 dipendenti, mille in meno rispetto a giugno. Il piano di ristrutturazione prevede 18mila esuberi.

Sulla Borsa di Francoforte dopo la trimestrale le azioni Deutsche Bank finiscono nel mirino delle vendite: alle ore 11,43 il titolo è il peggiore del Dax 30 e cede oltre il 5% a 6,833 euro.

Bper aumento di capitale 30-09-2020 — 09:59

Bper, aumento di capitale da oltre 800 milioni

Il prezzo di 90 centesimi incorpora uno sconto sul Terp del 31% circa. Schierato un ampio consorzio di garanzia

continua la lettura