Sab 22 Febbraio 2020 — 01:31

Del Fante (Poste) mette l’innovazione al primo posto



L’ad del gruppo dei recapiti presenta a Londra le nuove strategie sul tema, il titolo corre a Piazza Affari

poste del fante

L’ad del gruppo Poste Italiane, Matteo Del Fante, presenta oggi a Londra le nuove strategie in tema di innovazione, una “priorità” secondo il manager. E il titolo corre a Piazza Affari.

Il focus all’appuntamento nella City è stato dedicato in particolare alle partnership con aziende, partner tecnologici e startup innovative, come Sennder, Milkman, Moneyfarm e Tink!.

Poste Italiane, è stato inoltre ricordato, sta progressivamente modernizzando la sua struttura IT, investendo in modo strategico 2,8 miliardi di euro nel piano Deliver 2022, in settori quali le piattaforme cloud, la gestione dei dati e delle Api (Application Programming Interface).

“L’innovazione è indispensabile affinché un’azienda diversificata delle nostre dimensioni rimanga competitiva in un momento in cui i mercati tradizionali stanno per essere rivoluzionati”, ha spiegato Del Fante.

“Possiamo gestire al meglio, d’ora in avanti – indica il manager -, le esigenze dei nostri 35 milioni di clienti, attraverso investimenti strategici in infrastrutture fisiche e digitali”.

Poste Italiane, prosegue Del Fante, “sta collegando le innovazioni prodotte all’interno, come la nostra soluzione di codice QR Postepay, per guidare con successo la transizione in Italia dai pagamenti in contanti a quelli digitali, con partnership con start-up tecnologiche specializzate, rese possibili dalla nostra nuova piattaforma informatica basata sull’Open Innovation. Riscontriamo un’opportunità chiara e attuale di capitalizzare sulla credibilità e sulla comprovata esperienza di Poste nel fornire innovazioni all’intera popolazione, per diventare più centrali nel mondo digitale dei nostri clienti”.

In Borsa alle ore 12,48 le azioni Poste Italiane segnano +4,09% a 10,68 euro.

Unicredit Mustier hsbc 21-02-2020 — 10:15

Mustier a Hsbc? Unicredit pesante in Borsa

Mustier secondo Bloomberg sarebbe fra i principali candidati a guidare il colosso britannico all’inizio di un maxi piano di ristrutturazione

continua la lettura