Ven 23 Aprile 2021 — 07:09

Creval, prezzo opa è “giusto” secondo Crédit Agricole



La banca francese approfitta della pubblicazione dei risultati 2020 per ribadire la propria fiducia nell’esito dell’offerta

credit agricole

Crédit Agricole ha approfittato oggi della pubblicazione dei risultati 2020 per ribadire la propria fiducia nell’esito dell’opa sul Credito Valtellinese (Creval), il cui prezzo di 10,50 euro è ritenuto insufficiente da alcuni azionisti.

Creval, prezzo opa è “giusto” ribadisce Crédit Agricole

“Stiamo offrendo un prezzo che sembra essere il prezzo giusto. Vedo che non ci sono controproposte. Sono particolarmente fiducioso sul successo finale del processo in cui siamo impegnati”, ha detto il vicedirettore generale, Xavier Musca.

Intanto il gruppo Crédit Agricole ha chiuso l’esercizio con un utile netto di 4,689 miliardi (-34,9%), penalizzato i dall’aumento del costo del rischio causa Covid, su ricavi per 33,596 miliardi di euro (+0,9% su un anno).

Crédit Agricole SA, l’entità quotata del gruppo, ha archiviato il quarto trimestre con un utile netto in calo del 92,6% a 124 milioni, risultato su cui pesa anche una svalutazione dell’avviamento della controllata italiana per 778 milioni.

Crédit Agricole accelera sui dividendi

Per l’intero 2020, la seconda banca francese ha registrato un utile netto di 2,692 miliardi di euro, in calo del 44,4%, su un margine di intermediazione a 20,5 miliardi (+1,7%).

Il ceo Philippe Brassac ha messo l’accento sulla solidità patrimoniale (Cet1 al 13,1%) che consentirà la distribuzione di un dividendo di 0,80 euro per azione, ovvero due terzi dell’utile netto sottostante, con l’opzione del pagamento in azioni per non forzare la raccomandazione Bce.

I risultati di Crédit Agricole Italia

Il risultato netto aggregato del Crédit Agricole in Italia nel 2020 è pari a 737 milioni di euro, (-13%), di cui 571 milioni di euro di pertinenza del Gruppo Crédit Agricole, fa sapere in una nota la divisione italiana guidata da Giampiero Maioli.

La sola banca segna un utile netto pari a 206 milioni (ante svalutazione dell’avviamento); escludendo anche i contributi sistemici e gli oneri straordinari sostenuti per l’emergenza
Covid-19, il risultato sarebbe pari a 264 milioni.

Intanto a Piazza Affari le azioni del Creval continuano a trattare sopra il prezzo dell’opa targata Crédit Agricole Italia. Il titolo alle ore 9,53 segna +0,54% a 12,226 euro. A Parigi le azioni del Crédit Agricole si mettono in luce dopo i conti con un +5% grazie soprattutto alla sorpresa positiva sui dividendi.

22-04-2021 — 10:06

Credit Suisse chiude trimestre in profondo rosso dopo caso Archegos

La perdita è meno forte delle attese, ma il regolatore apre un’indagine. Via a due bond convertibili. Il titolo perde terreno sulla Borsa di Zurigo

continua la lettura