Mer 02 Dicembre 2020 — 17:32

Credem ha acquisito Caricento



Siglato l’accordo che prevede la fusione per incorporazione. concambio di 0,7 azioni Credem per ogni azione della Cassa di Risparmio di Cento

Credem caricento

Credem ha acquisito la Cassa di Risparmio di Cento (Caricento). Il Credito Emiliano ha siglato oggi un accordo quadro finalizzato a realizzare la fusione per incorporazione.

Il “colpo” non arriva a sorpresa in quanto lo stesso Credem aveva annunciato a maggio l’avvio di una trattativa in esclusiva con la Fondazione Cassa di Risparmio di Cento. Il gruppo ferrarese, una realtà bancaria con oltre 160 anni di storia, a fine 2019 serviva oltre 87.000 clienti con una rete di 47 filiali tra le province di Ferrara, Modena, Bologna e Ravenna con una raccolta complessiva per 3,7 miliardi di euro.

L’operazione avverrà con un concambio di 0,7 azioni Credem per ogni azione della Cassa di Risparmio di Cento. A seguito dell’aumento di capitale che dovrà essere eseguito da Credem a supporto dell’operazione, i soci attuali della Cassa arriveranno a detenere circa il 2,85% del Gruppo Credem.

A regime, nel 2023, si stima un contributo di Caricento all’utile netto del nuovo gruppo superiore ai 15 milioni di euro, grazie a ricavi addizionali per circa 9 milioni di euro e a risparmi sui costi per 13 milioni di euro.

Nel corso dell’operazione, il gruppo Credem è stato affiancato da Vitale, in qualità di advisor finanziario, e dallo studio Lmcr, in qualità di advisor legale. La Fondazione e la sua controllata Holding Cr Cento sono state supportate da Corradini & C., in qualità d advisor finanziario, e dallo studio Tombari D’Angelo & Associati, in qualità di advisor legale, mentre Kpmg ha fornito la fairness opinion.

In Borsa Credem ha chiuso oggi con un +1.95% a 3,665 euro in linea con la giornata di acquisti sul comparto bancario.

azioni Eni 02-12-2020 — 11:39

Azioni Eni, analisti Jp Morgan alzano target price ma restano cauti

Per il broker la ripresa della domanda sarà probabilmente irregolare, ma un “super ciclo” per il settore è all’orizzonte

continua la lettura