Mer 04 Agosto 2021 — 12:16

Cnh non vende Iveco, ma analisti confermano i buy



Le banche d’affari restano ottimiste sul titolo nonostante la rottura delle trattative con la cinese Faw

Cnh industrial

Cnh non vende Iveco a Faw ma gli analisti restano positivi sul titolo, confermando le raccomandazioni e i target price. La rottura delle trattative con la società cinese pesa comunque in parte sulle azioni in Borsa, che scontano anche lo stacco del dividendo di 0,11 euro.

Cnh Industrial ha annunciato nel fine settimana lo stop alle trattative con la cinese Faw per Iveco. Il gruppo andrà avanti con “i piani esistenti in vista della separazione delle attività On-Highway nella prima parte del 2022”.

Il dossier, va detto, aveva attirato l’attenzione del mondo politico, mentre il governo aveva preso in esame la possibilità di esercitare il golden power. La notizia infatti è stata salutata positivamente dal ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ma anche dal ministro dell’economia francese Bruno Le Maire, interessato poiché in vendita c’era anche il costruttore transalpino di autobus Heuliez.

Gli analisti come detto restano tuttavia ottimisti.

Fra i broker, Mediobanca Securities conferma il rating outperform con prezzo obiettivo di 14,3 euro. Se la debolezza del titolo potrebbe continuare per alcuni giorni dopo il +29% da inizio anno, la view rimane positiva in quanto il primo trimestre dovrebbe vedere un
solido rimbalzo in tutte le principali divisioni del gruppo. E secondo Mediobanca ogni debolezza rappresenta quindi un buon punto di ingresso.

Equita conferma la raccomandazione buy con un target price di 15 euro per azione.

Secondo gli analisti della Sim milanese, la mancata cessione è ovviamente un evento negativo, anche se le dichiarazioni di vari politici avevano lasciato intendere che non sarebbe stato facile superare lo scoglio golden power.

Equita ritiene che l`inevitabile debolezza del titolo di oggi sia un’occasione di acquisto in quanto Cnh effettuerá lo spin-off del business on-highway (Iveco+FPT) che comunque rappresenta un catalizzatore per rimuovere lo sconto holding, il business AG ha mostrato evidenti segnali di ripresa che “riteniamo lascino spazio a revisioni al rialzo delle stime e anche il business CE (per quanto piú piccolo e con bassa redditivitá) è in fase di recupero”.

Anche Intesa Sanpaolo conferma il buy buy con target 14,7 euro.

In Borsa alle ore 11 56 Cnh Industrial -5,17% a 12.645 euro.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura