Gio 22 Agosto 2019 — 03:33

Cariparma apre il capitale a nuove fondazioni



La banca controllata da Crédit Agricole è prossima ad aprire il capitale a nuovi soci. Si tratta di alcune fondazioni come l’ente di Piacenza e Vigevano

Cariparma è prossima ad allargare la sua base azionaria con l’ingresso nel capitale di alcune fondazioni di origine bancario.

Secondo il Messaggero, la banca parmense controllata da Credit Agricole sarebbe in trattative con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, destinata così a rientrare nel capitale dell’istituto dopo la fusione tra l’omonima cassa di risparmio del 1993 e l’uscita precedente alla cessione ai francesi da parte di Intesa Sanpaolo.

Il rientro, già autorizzato dal Ministero dell’Economia, avrebbe luogo con l’acquisto, entro metà dicembre e per 40 milioni di euro circa, dell’1,2% del capitale dalla Fondazione di Parma, titolare al momento del 9,4% di Cariparma. I francesi detengono invece il 76,8% mentre uno 0,5% è in mano alle fondazioni di Rimini e Cesena.

In vista ci potrebbe essere anche la cessione di ulteriori pacchetti di azioni.

L’ente parmense è obbligato a ridurre la sua partecipazione per rispettare il limite di un terzo del patrimonio legato alla banca stabilito dal protocollo Acri-Mef. Per questo motivo l’ente sarebbe alla ricerca di altre fondazioni interessate a seguire la stessa strada della Fondazione piacentina e anche della Fondazione CariSpezia, destinata a entrare in possesso dell’1,2% di Cariparma in cambio dell’ultimo 20% della banca ligure.

Borsa italiana oggi Milano news 21-08-2019 — 01:29

Borsa italiana: la crisi di governo non ferma il rimbalzo. In luce Pirelli, Fca

Bene anche le banche mentre migliora lo spread. Positivi i petroliferi

continua la lettura