Gio 21 Marzo 2019 — 11:37

Carige, spunta anche Ubi oltre a Unicredit. E intanto si muove la Sga



La banca è oggetto di continue indiscrezioni con varie ipotesi per la ricerca di un partner. Rispunta perfino Mps

carige

Carige rimane sotto i riflettori della stampa e del mercato a causa della crisi che ha portato al commissariamento della Bce.

Da giorni sono decine le indiscrezioni su quali potrebbero essere le varie soluzioni per salvare l’istituto ligure. La certezza è ormai una sola da diversi mesi: l’Eurotower ha imposto la ricerca di un partner per un’aggregazione che risolva una volta per tutte i problemi della banca genovese.

I vertici prima e i commissari ora hanno già affidato a Ubs il compito di sondare il mercato. Ma chi potrebbe essere interessato? Da giorni circola l’ipotesi Unicredit, ma ora La Stampa rilancia anche un’altra suggestione sulla base di una serie di commenti raccolti tra operatori di mercato. Si tratta di Ubi, già tirata in ballo nei mesi scorsi per Mps.

E anche la banca senese sembra venga tirata in ballo. Infatti, per Repubblica il Governo starebbe valutando le diverse opzioni, tra cui l’intervento di Mps tramite l’acquisto di un pacchetto di maggioranza nel capitale di Carige.

Intanto, per il Messaggero, non è escluso che anche la Sga intervenga per fornire un contributo decisivo in una delle operazioni imposte sempre dalla Bce: la pulizia del bilancio. La società del Tesoro già protagonista del salvataggio di Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza e dell’ultimo aumento di capitale della stessa Carige, potrebbe infatti acquistare buona parte dei 3,7 miliardi di sofferenze e inadempienze probabili dell’istituto ligure.

Il titolo rimane sospeso dalle negoziazioni come disposto ieri dalla Consob.

mps news 20-03-2019 — 10:18

Mps: petitum da cause legali balza a 5 miliardi. Diamanti, altro sequestro

Torna a crescere il contenzioso. Sul caso dei diamanti, fra le righe del bilancio spunta un secondo ordine di sequestro preventivo

continua la lettura