Mer 17 Luglio 2019 — 15:47

Carige, fra le ipotesi aggregazione con Unicredit ma anche cessione a 1 euro



Ridda di indiscrezioni: si parla di un interesse della banca milanese e perfino di una soluzione alla “veneta”

Carige

La Consob ha disposto la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige per l’intera giornata odierna in seguito alle numerose indiscrezioni sul destino della banca genovese, mentre è poi arrivato il commissariamento da parte della Bce.

In particolare sono molte le ipotesi in circolazione dopo lo stop all’aumento di capitale da 400 milioni di euro funzionale al rimborso del bond subordinato sottoscritto per la maggior parte dallo Schema Volontario del Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

Matrimonio tra Carige e Unicredit?

L’ipotesi più plausibile rimane quella chiesta da tempo dalla Bce: la scelta di un partner per l’aggregazione. A tal proposito sembra stiano aumentando i rumors su un interesse di Unicredit.

La vicenda è diventata oggetto di approfondimenti anche all’interno del governo. La Stampa scrive di contatti telefonici con i rappresentanti della famiglia Malacalza e di un incontro, alla vigilia di capodanno, tra il presidente Pietro Modiano e l’amministratore delegato Fabio Innocenzi con i tecnici di Palazzo Chigi e del Ministero dell’Economia.

Ai piani alti del dicastero guidato da Giovanni Tria si starebbe valutando perfino la possibilità di seguire la stessa strada imboccata nel 2017 per la Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca con le attività in bonis cedute a Intesa Sanpaolo per 1 euro. A Roma, comunque, la priorità è convincere i Malacalza a sostenere l’aumento di capitale.

carige news piano 17-07-2019 — 10:09

Carige, arriva nuovo piano: utile nel 2022, banca più leggera

Prevista una forte riduzione dei crediti deteriorati, al punto che l’Npe ratio lordo crollerebbe sotto il 5%

continua la lettura