Ven 19 Aprile 2019 — 06:32

Carige, scoppia la grana Creditis



Chenavari avrebbe presentato una maxi-causa contro la banca ligure per l’accordo su Creditis

Prime contrattazioni in gran spolvero per Carige nonostante la grana fatta scoppiare da Chenavari.

La banca ligure beneficia dei primi passi concreti del processo di rafforzamento patrimoniale con la sottoscrizione per 320 milioni da parte dello Schema Volontario del Fondo Interbancario di tutela dei depositi del bond da 400 milioni emesso nel quadro del nuovo rafforzamento patrimoniale. Intanto, però, secondo il Sole 24 Ore, è scoppiata una grana mica da ridere con il fondo Chenavari su Creditis.

Circa un anno fa la banca ligure, nel contesto dell’aumento di capitale da 500 milioni di euro, ha siglato un accordo per cedere l’80% della sua società di credito al consumo a Chenavari Investment Managers in cambio di 80,1 milioni e della partecipazione dei britannici all’operazione di rafforzamento.

Ora, però, sembra profilarsi un dietrofront quando mancano pochi dettagli al perfezionamento dell’accordo dopo il via libera della Banca d’Italia. Chenavari avrebbe infatti aperto un contenzioso sull’esecuzione del contratto spingendo i vertici di Carige a rivalutare la vendita con la possibilità di mantenere nel perimetro un’attività comunque redditizia. A pesare sui favori dei vertici liguri sarebbe anche la decisione di Chenavari di vendere il 7% del capitale ottenuto con l’aumento di capitale dopo neanche un mese dalla sottoscrizione delle azioni.

A Piazza Affari, intanto, il titolo Carige è decisamente ben intonato: alle 9,45 guadagna il 5% a 0,0021 euro.

carige news 18-04-2019 — 09:54

Carige, piano di Blackrock lacrime e sangue

La taglia dell’aumento di capitale destinata a salire ad almeno 700 milioni, indiscrezioni sul taglio massiccio di filiali ed esuberi. Una call del gestore Usa sulla quota del Fitd

continua la lettura