Mar 10 Dicembre 2019 — 15:33

Carige: esuberi scendono a 680, chiudono per ora 45 filiali



L’accordo prevede che contestualmente alle uscite vengano fatte 210 assunzioni

Carige esuberi

Carige e i sindacati hanno firmato l’accordo sugli esuberi. L’intesa prevede 680 uscite volontarie, tra pensionamenti e prepensionamenti, rispetto alle 800 inizialmente previste. Dimezzate le giornate di solidarietà. Il gruppo non abbandonerà nessuna regione, ma chiudono subito 45 filiali.

L’annuncio è arrivato nella serata di ieri dai sindacati dei bancari, proprio mentre si avvicina l’aumento di capitale. La banca ha in seguito precisato che “come da Piano”, le uscite, “sommate alle 450 uscite precedentemente contrattualizzate, e alle 120
prevedibili come turnover fisiologico aziendale, consentono di realizzare il ridimensionamento
organizzativo di 1.250 risorse”.

L’accordo raggiunto prevede che contestualmente agli esuberi vengano fatte in Carige 210 assunzioni. Si crea poi un fondo di solidarietà ad hoc per consentire lo sfruttamento di Quota 100 a chi abbia i requisiti.

Resta confermato il piano di chiudere nell’immediato 45 filiali, per cui sono previste tutele rispetto alla mobilità dei dipendenti, mentre sugli altri 50 sportelli da chiudere indicati nel piano sarà avviata una trattativa specifica.

Raggiunta l’intesa anche per prorogare a tutto il 2023 il contratto integrativo aziendale.

I lavoratori che decideranno di lasciare la banca “lo faranno su base volontaria attraverso il fondo esuberi e il ricorso a Quota 100. Le nuove assunzioni saranno in un rapporto di 1 a 1 rispetto alle uscite previste con Quota 100”, spiega Vilma Marrone, della segreteria nazionale First Cisl.

Inoltre, secondo quanto fa sapere la Fabi, l’intesa raggiunta porta all’accantonamento della realizzazione della cosiddetta boutique finanziaria, che si sarebbe potuta attuare qualora il progetto di wealth management avesse avuto il via libera dei sindacati.

Fra gli altri commenti, la Uilca spera che l’accordo “finalmente serva per rilanciare la banca da un punto di visita commerciale dopo anni di sacrifici dei colleghi”, mentre Fisac Cgil auspica che “tutte le colleghe e tutti i colleghi” siano “finalmente ripagati con un vero rilancio industriale”.

deutsche bank italia 10-12-2019 — 12:19

Deutsche Bank, la Bce lima i requisiti patrimoniali. Avanti con il piano

Intanto nel corso di un Investor Day la banca ha ribadito gli obiettivi di taglio dei costi, confermato anche il target di redditività ma pesano i tassi d’interesse

continua la lettura