Lun 26 Ottobre 2020 — 07:44

Carige: assemblea a maggio, novità per gli azionisti



Al vaglio dei soci un maxi raggruppamento di azioni, conversione delle risparmio e lo stop all’azione legale contro gli ex vertici Castelbarco e Montani. Slitta ancora ritorno in Borsa

carige semestrale

Il cda di Carige, riunitosi oggi, ha deliberato di convocare per il 29 maggio 2020, in unica convocazione, l’assemblea dei soci della banca, in sede straordinaria e ordinaria. Sul tavolo, un maxi raggruppamento delle azioni, sostanzialmente per difendere il titolo dalla volatilità una volta che sarà tornato in Borsa, anche se ciò non dovrebbe avvenire prima di settembre. Agli azionisti viene inoltre chiesto di far cadere l’azione di responsabilità nei confronti degli ex vertici, Cesare Castelbarco e Pier Luigi Montani.

Carige, assemblea il 29 maggio 2020

All’assemblea straordinaria del 29 maggio, spiega il cda di Carige in una nota, saranno sottoposte “una serie di misure volte a razionalizzare la struttura azionaria della banca, funzionali anche all’eventuale futura riammissione” delle azioni in Borsa. Quest’ultima, ipotizzata inizialmente a febbraio 2020 e poi a maggio, viene quindi posticipata sine die.

In particolare, il cda ha approvato la proposta da sottoporre agli azionisti di raggruppare le 755.265.855.473 azioni ordinarie
Banca Carige e le 25.542 azioni di risparmio Banca Carige, rispettivamente, nel rapporto di 1 nuova azione ordinaria ogni 1.000 azioni ordinarie possedute e 1 nuova azione di risparmio ogni 1.000 azioni di risparmio possedute.

Il raggruppamento di azioni Carige comporterà la riduzione del numero di azioni in circolazione, al netto della
gestione e negoziazione di eventuali “frazioni azionarie”.

Conversione azioni risparmio

Sempre oggi il cda guidato dall’ad Francesco Guido e presieduto da Vincenzo Calandra Buonaura ha approvato la proposta di conversione facoltativa delle azioni di risparmio in azioni ordinarie Banca Carige da attuarsi entro il 31 dicembre 2020, secondo un rapporto di
conversione pari a n. 20.500 (ventimilacinquecento) azioni ordinarie per ogni azione di risparmio portata in adesione.

La Conversione Facoltativa è finalizzata a “consentire agli azionisti di risparmio, che intendano aderire alla stessa, di rinnovare la propria presenza nell’azionariato, ricevendo azioni ordinarie della banca che presentano potenzialmente una negoziabilità superiore a quella, di fatto limitatissima, delle azioni di risparmio”.

carige, slitta riammissione in Borsa

Il raggruppamento avrebbe efficacia in un momento successivo rispetto alla conversione facoltativa, entrambe comunque da effettuarsi in ogni caso entro e non oltre il 31 dicembre 2020.

Considerate queste scadenze, è lecito aspettarsi che la riammissione in Borsa di Carige non possa avvenire se non fra molti mesi. Del resto il titolo, che è sospeso da gennaio 2019, subirebbe le conseguenze dell’impatto del coronavirus oltre che le incertezze relativi al passaggio di controllo dal Fitd a Cassa Centrale Banca, mentre il 2019 sotto la gestione dei commissari avrebbe visto i conti chiudere in profondo rosso.

Assemblea Carige, stop azione di responsabilità

L’assemblea ordinaria, in base all’ordine del giorno forinito oggi da Carige, dovrà fra l’altro esprimersi sulla “rinuncia alle azioni di responsabilità nei confronti degli ex Amministratori Cesare Castelbarco Albani e Piero Luigi Montani”.

Si tratta di un’azione di responsabilità contro Apollo, Amissima, gli ex vertici Castelbarco e Montani con richiesta danni, in solido, per 1,25 miliardi. La banca ha perso in primo grado, ma ha impugnato la sentenza.

Previsto inoltre il conferimento dell’incarico di revisione legale dei conti per gli esercizi 2021-2029; l’approvazione delle politiche di remunerazione; e una polizza assicurativa a fronte della responsabilità civile degli esponenti degli organi sociali.

azioni unicredit 23-10-2020 — 11:44

Azioni Unicredit, Goldman Sachs conferma buy. Banco Bpm tagliato a neutral

Il broker alza il prezzo obiettivo dei due istituti incorporando nei target le probabilità di M&A

continua la lettura