Dom 19 Settembre 2021 — 07:53

Capgemini, piano di oltre 1.100 assunzioni nel secondo semestre 2021



La ricerca si concentra su 500 laureati oltre a professionisti in varie aree

Capgemini ha annunciato il nuovo piano di assunzioni in Italia che prevede l’inserimento durante il secondo semestre 2021 di oltre 1.100 nuove risorse per le sedi hub di Capgemini a Torino, Milano, Venezia, Bologna, Roma e Napoli.

In particolare, la ricerca si concentrerà su 500 neo-laureati in discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (STEM) ed Economia. Inoltre, è previsto l’inserimento di 650 professionisti con esperienza variabile dai 2 ai 15 anni, in specifiche aree di competenza tecnologica: Architecture (cloud, mobile, data, enterprise e solution architect); Customer Relationship Management (CRM); Data (Data Engineering, Data Visualization, Data Governance, Data Scientist); Mobile; Cyber Security; Java, SAP.

Il nuovo piano di assunzioni, si legge in una nota, conferma il progetto di crescita di Capgemini in Italia e supporta la strategia del gruppo volta a favorire l’adozione delle nuove tecnologie, considerate il principale fattore abilitante dello sviluppo del Paese. “Entrando a far parte di un’organizzazione di oltre 290.000 persone in più di 50 paesi nel mondo, i neoassunti avranno l’opportunità di contribuire a progetti complessi e diversificati per settori, aree geografiche e clienti, operando in un ambiente unico e inclusivo in cui esprimere la propria personalità, beneficiare di un apprendimento continuo e contribuire al miglioramento della società attraverso la piena valorizzazione della potenzialità offerte dalle nuove tecnologie”.

Nell’ottica di gestire e guidare questo piano di assunzioni, Capgemini in Italia ha anche inserito nel proprio organico Michelangelo Ceresani, manager con un’esperienza ventennale nelle Risorse Umane maturata in Accenture, Vodafone Italia, Luxottica Group e Merck Sharp & Dhome, che ricoprirà il ruolo di HR Director di Capgemini in Italia.

unicredit ermotti 17-09-2021 — 10:25

Unicredit e Mps, si apre il capitolo esuberi

La banca milanese invoca le garanzie che furono accordate a Intesa Sanpaolo per le banche venete

continua la lettura