Mer 30 Novembre 2022 — 01:42

Campari si beve il bourbon Wilderness Trail Distillery per 600 milioni



La categoria del bourbon diventerà il secondo asse di sviluppo del gruppo dopo gli aperitivi

campari e-commerce

Campari ha acquisito una partecipazione iniziale del 70% in Wilderness Trail Distillery, marchio super-premium di bourbon e rye whiskey in forte crescita, prodotto con cura artigianale in impianti di distillazione di prim’ordine.

La categoria del bourbon diventerà il secondo asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi.

L’operazione avverrà per un Enterprise Value di 600 milioni di dollari (600 milioni di euro) per il 100% del capitale, in assenza di cassa o debito finanziario.

Campari precisa che il restante 30% del marchio di bourbon sarà acquisito nel 2031.

L’estate scorsa il gruppo di Sesto San Giovanni aveva acquisito una partecipazione iniziale del 15% di Howler Head Kentucky Straight Bourbon Whiskey

Wilderness Trail Distillery, situata a Danville, Kentucky, Stati Uniti, è stata fondata nel 2012 come distilleria artigianale premium con l’obiettivo di produrre bourbon e rye whiskey di altissima qualità. Facendo leva su un’infrastruttura operativa avanzata e versatile, nel 2018 i fondatori hanno lanciato due espressioni proprietarie premium Wilderness Trail: Wilderness Trail Bourbon e Wilderness Trail Rye Whiskey.

La gamma di prodotti è stata elevata ulteriormente con l’introduzione di una linea d’alta gamma di bourbon silver label invecchiato sei e otto anni per un gusto più intenso e maturo. Il prezzo medio di vendita va da 55 dollari per Wilderness Trail Bourbon, per la bottiglia da 75 cl, a 75 dollari e oltre per le espressioni di bourbon invecchiate sei e otto anni.

I fondatori nonché attuali azionisti, Shane Baker e Pat Heist, sono esperti di fermentazione con oltre 20 anni di esperienza nella produzione di whiskey, da sempre riconosciuti come innovatori in progettazione, ricerca e sviluppo e nelle attività di fermentazione e distillazione. Il processo esclusivo di ammostamento per infusione della distilleria e la tecnica sweet mash consentono una produzione altamente versatile grazie alla molteplicità di cereali e ceppi di lievito utilizzati, e creano bourbon e rye whiskey dal sapore unico.

Il ceo di Campari, Bob Kunze-Concewitz, ha commentato: “Siamo molto entusiasti di acquisire una partecipazione di maggioranza nella prestigiosa distilleria Wilderness Trail Distillery. Integrando il marchio Wilderness Trail, super-premium e in forte crescita, espandiamo e rendiamo ancora più premium il nostro portafoglio di bourbon, che si prepara a diventare il secondo maggiore asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi. Inoltre, acceleriamo il nostro percorso di premiumisation, rafforzando ulteriormente il portafoglio RARE, la nostra divisione volta ad accelerare la crescita e a sfruttare il potenziale di una gamma selezionata di marchi ed espressioni super e ultra-premium nei nostri principali mercati. Inoltre, abbiamo l’opportunità di aumentare notevolmente la nostra capacità produttiva e il nostro magazzino in invecchiamento per soddisfare la crescita futura dei nostri bourbon premium, tra cui la gamma ad alto potenziale Whiskey Barons, attualmente limitata da vincoli di capacità. Siamo veramente entusiasti di collaborare con un team così qualificato di esperti di fermentazione e distillazione, che ci consentirà di accelerare ed espandere significativamente la piattaforma di innovazione per il nostro portafoglio di bourbon”.

In borsa alle ore 9,14 le azioni Campari segnano +1,73% a 9,07 euro con il Ftse Mib in frazionale calo.

Borsa italiana oggi 29-11-2022 — 04:01

Borsa Milano oggi incerta, bene assicurativi, Erg positiva al debutto sul Ftse Mib

Azionario in cerca di una direzione dopo un avvio di settimana negativo e mentre si attendono soprattutto le prossime mosse delle banche centrali

continua la lettura