Mar 18 Febbraio 2020 — 15:03

Campari fa shopping in Messico



Preso il controllo di due marchi con una forte esposizione verso gli Usa. Il prezzo totale dell’acquisizione per il 51% delle due società è pari a 35,7 milioni di dollari

campari messico

Campari annuncia in una nota l’acquisizione in Messico di Licorera Ancho y Cia e Casa Montelobos. Le due società sono rispettivamente proprietarie dei brand super premium Ancho Reyes, un liquore dal gusto piccante, e Montelobos mezcal.

Campari, doppia acquisizione in Messico

Il prezzo totale dell’acquisizione per il 51% delle due società, spiega Campari, è pari a 35,7 milioni di dollari (32,7 milioni di euro al tasso di cambio della data di annuncio) ed è soggetto a meccanismi di aggiustamento prezzo. L’acquisizione sarà finanziata con risorse disponibili e sarà pagata utilizzando cassa.

In base all’accordo le rimanenti quote del capitale azionario delle due società sono soggette a tipiche opzioni reciproche call e put, aggiunge Campari, che potranno essere esercitate a partire dal 2024.

Nel 2018 il mercato principale per Ancho Reyes e Montelobos è rappresentato dagli Stati Uniti, con vendite pari al 66,4% del totale. Messico, Regno Unito e altri mercati internazionali rappresentano la parte restante delle vendite.

Campari, Bernstein conferma raccomandazione

Nel 2018 le vendite nette relative ai due brand sono state complessivamente pari a circa 7 milioni di dollari, escludendo ogni sinergia distributiva. I due brand hanno registrato complessivamente un crescita media annua del 53,7% nel periodo 2016-2018.

Oggi intanto gli analisti di Bernstein hanno limato il target price su Campari da 8,30 a 8 euro, confermando la raccomandazione market-perform.

In Borsa alle ore 11,22 le azioni Campari segnano +0,72% a 8,445 euro, con il Ftse Mib a +0,93%.

borsa italiana oggi 18-02-2020 — 10:52

Borsa: Ubi Banca tiene a galla Milano, crolla Bper

Piazza Affari scambia leggermente positiva, sostenuta dal rally di Ubi dopo l’offerta di Intesa Sanpaolo, mentre il resto d’Europa vede il ritorno delle vendite in scia a un profit warning di Apple sull’impatto del coronavirus

continua la lettura