Mer 04 Agosto 2021 — 11:04

Bper: utile netto 2020 a 245,6 milioni, proposto dividendo di 4 centesimi



La banca guidata dal ceo Alessandro Vandelli mette l’accento sulla qualità del credito: L’Npe ratio lordo e quello netto calano rispettivamente al 7,8% e al 4%

credit agricole vandelli

Bper ha chiuso il bilancio 2020 con un utile netto di 245,65 milioni di euro, in calo rispetto ai 379,5 milioni dello scorso esercizio, che beneficiava però della contabilizzazione del badwill di Unipol Banca.

Il cda ha proposto un dividendo cash di 4 centesimi per azione “che conferma attenzione per gli azionisti ed allo stesso tempo pieno rispetto delle linee guida Bce“. La cedola l’anno scorso era di 14 centesimi, ma fu bloccata dalla raccomandazione di Francoforte sulla remunerazione in temi di emergenza Covid.

Nel solo quarto trimestre del 2020 l’utile netto di Bper è stato di 45 milioni da un rosso di 143 milioni registrato nello stesso periodo del 2019.

Quanto ai ricavi, i proventi operativi netti sono aumentati del 10,25% a 2,5 miliardi nel 2020, con margine di interesse a 1,2 miliardi (+6,4%) e commissioni nette a 1,07 miliardi (+15%).

Oneri operativi in calo del 2,9% a 1,6 miliardi.

Il risultato della gestione operativa è pari a 870,7 milioni nell’esercizio. Il dato relativo al quarto trimestre è pari a 208,1 milioni. Le rettifiche di valore nette per rischio di credito si attestano a 544,4 milioni.

Sul lato patrimoniale, Cet1 pro forma senza considerare l’aumento di capitale da 800 milioni realizzato per l’acquisto del ramo d’azienda da Intesa Sanpaolo al 13,52% (15,9% considerando l’aumento).

La banca guidata dal ceo Alessandro Vandelli (nella foto) mette l’accento sulla qualità del credito, “con una decisa contrazione dello stock dei crediti deteriorati lordi e netti rispettivamente del 29,1% e del 29,0% da fine 2019″, ha commentato l’amministratore delegato. L’Npe ratio lordo e quello netto calano rispettivamente al 7,8% e al 4%, “i livelli più bassi degli ultimi 12 anni”.

“Alla luce di questi elementi – ha proseguito Vandelli – esprimo grande fiducia nelle prospettive di crescita del Gruppo ed evidenzio, con sempre maggior convinzione, l’importante valenza strategica, sia in termini di quote di mercato e di nuova clientela, che di contributo alla redditività del Gruppo, dell’acquisto del ramo d’azienda da Intesa Sanpaolo, oramai nella fase di completamento”.

Confermata una cauta apertura sul tema fusioni e acquisizioni: “Siamo aperti a ulteriori potenziali operazioni di M&A ma adesso il focus è solo sull’integrazione” delle filiali rilevate da Ubi, ha detto il manager.

Bper stima in 200 milioni annui di utile prima delle tasse il contributo derivante dagli sportelli rilevati.

borsa italiana oggi 04-08-2021 — 08:13

Borsa italiana oggi: Poste, Nexi, Intesa Sanpaolo, Bper

L’apertura delle Borse europee è attesa oggi positiva

continua la lettura