Lun 08 Agosto 2022 — 03:14

Bancomat apre a ingresso Fsi nel capitale



I due gruppi firmano memorandum per un investimento attraverso un aumento di capitale riservato

Bancomat apre a un ingresso di Fsi (Fondo strategico italiano) nel capitale.

La società dei pagamenti e il fondo guidato da Maurizio Tamagnini, secondo quanto anticipano alcuni quotidiani, hanno firmato un memorandum d’intesa “per valutare la fattibilità di un progetto di partnership”.

La trattativa riguarda l’ingresso di Fsi nel capitale di Bancomat, al fianco delle banche azioniste, attraverso un aumento di capitale riservato. I proventi dell’operazione andranno a finanziare la crescita del gruppo guidato da Alessandro Zollo attraverso nuovi investimenti.

Il consorzio di azionisti della società di pagamenti comprende più di 120 soci, ma i più importanti sono Intesa Sanpaolo (che dopo la fusione di Ubi è primo azionista con il 31,5%), seguita da Unicredit (18,9%), Banco Bpm (7,6%), Mps (7,5%), Bnl- Bnp (5%), Bper (4,7%) e Cassa Centrale Banca (2,7%). Lo statuto però prevede che nessun socio detenga il controllo del consorzio, né singolarmente, né insieme.

Ora saranno selezionati gli advisor per procedere alla valutazione del gruppo cui fanno capo i marchi Bancomat, Pagobancomat e Bancomat Pay. Un piano industriale porterà alla definizione dell’accordo.

moratorie covid 06-08-2022 — 11:35

Semestrali banche italiane, trainate dal margine d’interesse

L’analisi condotta per First Cisl dal Comitato scientifico della Fondazione Fiba sui conti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Banco Bpm e Bper

continua la lettura